Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Rete WHP, i premiati dall’ATS della Montagna in Valle Camonica e Valtellina

venerdì, 18 maggio 2018

Sondrio – Il concetto di Promozione della Salute nei luoghi di lavoro – Workplace Health Promotion (WHP) – presuppone che un’azienda non solo attui tutte le misure per prevenire infortuni e malattie professionali ma si impegni concretamente anche nell’offrire ai lavoratori opportunità per migliorare e tutelare la propria salute, riducendo i fattori di rischio generali e in particolare quelli maggiormente implicati nello sviluppo delle malattie cronico-degenerative. Dall’incentivare e promuovere l’attività fisica alle iniziative per smettere di fumare, dalla promozione di un’alimentazione sana a misure per migliorare il benessere nel setting lavorativo e familiare. premiA tale proposito, anche quest’anno, l’ATS della Montagna, in collaborazione con Confindustria Lecco e Sondrio, ha premiato le aziende aderenti alla Rete WHP che hanno sviluppato le buone pratiche previste dal programma. “E’ con rinnovato piacere che consegnamo questi attestati – spiega il Direttore Generale dell’ATS della Montagna, Maria Beatrice Stasi – a conferma del concreto e fattivo impegno da parte delle aziende nel proporre e promuovere specifiche misure a favore della salute dei propri dipendenti. Un diploma che conferma – aggiunge Stasi – quanto sia importante e strategico, anche dal punto di vista economico e sociale, investire nella cultura della sicurezza e della prevenzione, ponendo così al centro la persona, in questo caso il lavoratore”. Il riconoscimento viene assegnato alle seguenti aziende per i motivi riportati.

Aver pianificato e realizzato nel 2017 le buone pratiche indicate dalla Rete WHP Lombardia:

DRESSER ITALIA SRL di TALAMONA
QUESTURA di SONDRIO
POLIZIA STRADALE di SONDRIO
POLIZIA STRADALE di MESE
ùPOLIZIA di FRONTIERA di TIRANO
POLIZIA POSTALE di SONDRIO
ASST Valtellina Alto Lario (PreSST) – BORMIO
ASST Valtellina Alto Lario (PreSST) – LIVIGNO
ATS MONTAGNA sede BRENO
COTONIFICIO OLCESE S.P.A. di PIANCOGNO
FORGE MONCHIERI S.p.A. di CETO
FORGE MONCHIERI S.p.A. di CIVIDATE CAMUNO – via. 4 Piccoli Martiri, 2/4
FORGE MONCHIERI S.p.A. di CIVIDATE CAMUNO – Via Industriale, 3
M&M FORGINGS S.r.l. di CIVIDATE CAMUNO
I.F.P. S.P.A. di PIAN CAMUNO

Aver completato il programma:

ASST Valtellina Alto Lario Presidio Ospedaliero Territoriale – MORBEGNO
NUOVO PIGNONE SRL di TALAMONA parte del gruppo BHGE
COOPERATIVA ARCOBALENO di BRENO

Aver completato il programma nel 2016 proseguendo con l’attuazione delle buone pratiche:

BAXTER di GROSOTTO
ASST Valtellina Alto Lario Presidio Ospedaliero – CHIAVENNA
ASST Valcamonica Sede Legale – BRENO
ASST Valcamonica (PreSST) – DARFO BOARIO TERME 5. ASST Valcamonica Presidio Ospedaliero – EDOLO
ASST Valcamonica Presidio Ospedaliero – ESINE

Inoltre sono state invitate anche 5 nuove aziende che hanno iniziato ad applicare le buone pratiche nel 2018 aderendo così alla Rete WHP:

LUCCHINI MAME’ Forge S.p.A di CIVIDATE CAMUNO
METALCAM S.p.a. di BRENO
INAIL sede di SONDRIO
RIRI SA di TIRANO
COMUNE di CASTIONE ANDEVENNO



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136