Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Ecco la fotografia del commercio all’ingrosso e dettaglio in Trentino

giovedì, 31 ottobre 2019

Trento -  Tracciata la fotografia del commercio all’ingrosso e al dettaglio in Trentino. Per approfondire e conoscere meglio la realtà e le dinamiche che interessano il comparto commerciale in provincia di Trento, l’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio realizza, ormai da alcuni anni, una ricerca dettagliata che affianca i dati rilevati sistematicamente dalle analisi congiunturali.

L’indagine esamina dapprima il commercio al dettaglio, analizzando non tanto l’impresa ma la singola unità locale di vendita al minuto, sia in sede fissa, sia al di fuori dei negozi, e poi il commercio all’ingrosso, escludendo gli intermediari e il commercio degli autoveicoli e motocicli.

Al 31 dicembre del 2018, al Registro delle imprese, risultano iscritte 3.742 imprese dedite in via prevalente all’attività di commercio al dettaglio, di cui 3.463 attive, pari a circa il 7,5% del totale con sede sul territorio.

Se si considera tale attività svolta sia in via prevalente, sia in via secondaria, risulta che le unità locali (negozi) sono 8.387 e occupano una superficie complessiva di vendita pari a 913.925 metri quadrati. Ne deriva che la dimensione media del singolo esercizio è pari a 109 m2, dato in costante aumento dal 2007, quando corrispondeva a 99,9 m2

Si rileva inoltre che, nel corso del 2018, a fronte di una riduzione del numero degli esercizi di 82 unità, è rimasta sostanzialmente stabile la superficie di vendita.

Insieme, i comuni di Trento e Rovereto comprendono sul loro territorio il 28,5% degli esercizi commerciali in sede fissa dell’intera provincia e il 34,7% della superficie di vendita. Trento dispone di 1.736 negozi per 220.950 m² di superficie di vendita, mentre Rovereto dispone di 652 negozi per 96.419 m² di superficie.

Le variazioni più rilevanti degli esercizi per singola specializzazione, nel confronto tra le annate 2009 e 2018, riguardano una crescita dei negozi sportivi (+46), di quelli specializzati nella vendita di medicinali (+40) mentre subisce una contrazione il numero degli esercizi al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (-71) e quello dei negozi tessili (-71).

Se si considerano invece le sedi o unità locali che svolgono attività di commercio in via prevalente al di fuori dei negozi, in provincia di Trento risultano essere 828. Di queste, 555 svolgono attività di commercio al dettaglio ambulante, 157 esclusivamente via Internet, 74 vendita a domicilio, 18 per mezzo di distributori automatici e 24 per corrispondenza, telefono, radio, televisione e Internet.

Il commercio al dettaglio in sede fissa dà lavoro a 14.248 addetti delle imprese con sede in provincia di Trento (indipendentemente dall’effettivo luogo di lavoro) dato che aumenta a 16.155 se si considerano invece gli addetti delle unità locali presenti in territorio provinciale (indipendentemente dall’ubicazione della sede dell’impresa).

Sempre a fine dicembre 2018, il settore del commercio all’ingrosso in provincia di Trento si compone di 1.377 imprese registrate, di cui 1.206 attive, confermando il progressivo, graduale calo registrato negli ultimi anni.

Questo tipo di imprese commerciali si caratterizza per forme giuridiche più complesse, come le società di capitali (52%) e le società di persone (24,5%), mentre solo il 22,1% è un’impresa individuale. Gli addetti del commercio all’ingrosso che operano in imprese con sede in provincia di Trento, ma che possono lavorare anche presso unità locali situate fuori provincia, sono 7.080; mentre gli addetti che lavorano in provincia di Trento, indipendentemente dall’ubicazione della sede dell’impresa, sono 6.664.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136