Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Diritto allo studio: a Berzo Inferiore passa la proposta del Grande Nord

mercoledì, 4 dicembre 2019

Berzo Inferiore – La proposta del gruppo di minoranza Grande Nord, capitana da Walter Bianchi (nella foto), passa con il voto unanime in Consiglio comunale a Berzo Inferiore (Brescia).

La retta dei bambini che frequentano la scuola materna sarà identica per residenti e non residenti delle famiglie con un Isee inferiore a 25mila euro. In precedenza le famiglie dei bambini non residenti pagavano la retta piena, invece con l’approvazione del piano diritto allo studio – avvenuto nell’ultimo Consiglio comunale – è stata introdotta, su iniziativa del gruppo di minoranza Grande Nord, la modifica: anche i non residenti che hanno un Isee inferiore a 25mila euro pagheranno la stessa cifra, con un risparmio mensile di 14 euro.

Walter BianchiDi fatto il Consiglio comunale di Berzo Inferiore con il nuovo piano di diritto allo studio ha equiparato residenti e non residenti sotto i 25mila euro di Isee.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136