Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Corte Franca: dimissioni di massa, sciolto il Consiglio comunale

mercoledì, 13 novembre 2019

Cortefranca – Non c’è colore politico che tenga, nelle amministrazioni locali ci sono fibrillazioni. Dopo le dimissioni del vicesindaco di Temù, tocca a Corte Franca con le dimissioni di 8 consiglieri che hanno fatto decadere il sindaco Gianpietro Ferrari.

Attilio ViscontiIl prefetto di Brescia, Attilio Visconti (nella foto) dovrà indicare il nome del commissario che reggerà il paese della Franciacorta fino alle prossime elezioni.  Gli otto dimissionari si sono presentati in municipio e firmato le dimissioni: sono il vicesindaco Diego Orlotti, Omar Plebani, Elena Bonomelli, esponenti di Forza Italia, Maddalena Proto di Fratelli d’Italia, Giuseppe Foresti, Sabrina Baglioni, Giulia Marini e Lorenzo Olivero della minoranza.

L’Amministrazione Ferrari è così decaduta. Ora arriverà un commissario che dovrebbe portare al voto alla prossima primavera. Per il sindaco Gianpietro Ferrari (Lega), l’esperienza da primo cittadino si è chiusa, dopo tre anni e mezzo di mandato, alla guida di una coalizione di centrodestra. Secondo gli esponenti della maggioranza non c’era più condivisione delle scelte amministrative, patendo dal progetto dell’isola ecologica. Da tempo la giunta era in crisi, i segnali già nella scorsa primavera, ora – secondo gli esponenti della maggioranza dimissionari – la situazione è diventata insostenibile. Al gruppo di maggioranza si è associata la minoranza.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136