Ad
Ad


Assunti 25 nuovi assistenti giudiziari in Trentino Alto Adige

mercoledì, 1 dicembre 2021

Trento – Sono 25 i nuovi assistenti giudiziari assunti dalla Regione Trentino Alto Adige. Si tratta di 21 donne e 4 uomini che andranno a rinforzare i ranghi degli uffici giudiziari del territorio. Oggi è avvenuta l’assegnazione ufficiale dell’incarico nella sala rosa della Regione alla presenza del Presidente Maurizio Fugatti, della Presidente della Corte di Appello di Trento Gloria Servetti e del Procuratore Generale della Repubblica di Trento, Giovanni Ilarda.

In particolare 15 sono stati assegnati agli uffici giudicanti: due alla Corte di Appello di Trento, uno all’U.N.E.P, sette al tribunale di Trento, tre a quello di Rovereto, uno a quello di Bolzano e uno al tribunale di sorveglianza di Trento. Otto sono stati assegnati, invece, ai diversi uffici della procura della Repubblica di Trento, mentre due andranno a operare negli uffici del giudice di pace di Trento e Riva del Garda. Inoltre, il Ministero della Giustizia, in collaborazione con la Regione, sta perfezionando il bando per gli uffici giudiziari del Trentino e dell’Alto Adige per l’assunzione di 79 addetti all’Ufficio per il processo, progetto previsto dal Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza.

“Sono molto contento di essere qui oggi – ha detto il Presidente della Regione Maurizio Fugatti – perché, con l’assunzione dei primi 25 assistenti giudiziari diamo una concreta dimostrazione della buona attuazione della delega dell’attività di supporto alla giustizia”. “Le assunzioni di oggi costituiscono una boccata di ossigeno per la copertura degli organici – ha detto la Presidente della Corte d’Appello Gloria Servetti – a cui seguiranno ulteriori assunzioni man mano che i posti si renderanno disponibili fino ad esaurimento della graduatoria di 41 idonei. Inoltre, sono già stati programmati i concorsi per la selezione di assistenti giudiziari riservati alla provincia di Bolzano e di collaboratori e funzionari linguistici”.

“È una giornata molto importante – ha ricordato Procuratore Generale della Repubblica di Trento Giovanni Ilarda – perché rappresenta il traguardo di un percorso lungo e difficile che ha portato per la prima volta nel nostro Paese ad assumere personale regionale nel comparto della giustizia”.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136