Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Alla Tre Giorni Comano Dolomiti il Premio Rotonda di Badoere

domenica, 17 novembre 2019

Treviso – A Badoere, in provincia di Treviso, è arrivato un importante riconoscimento per la Tre Giorni Comano Dolomiti, che è stata premiata per l’organizzazione sportiva nell’ambito del Premio Rotonda di Badoere, giunto alla ventiseiesima edizione e volto a riconoscere quanti tra tecnici, dirigenti e giornalisti si impegnano nella promozione del ciclismo. Foto di Remo Mosna.

trLa cerimonia di premiazione è andata in scena nell’Aula Magna delle Scuole Elementari “Guglielmo Marconi” a Badoere di Morgano, alla presenza anche del presidente della Federciclismo Renato Di Rocco.

Il comitato presieduto da Angelo Zambotti ha ricevuto il premio per l’organizzazione sportiva intitolato alla memoria di Orlando Guerra e Roberto Voltan, a ideale coronamento di una prima edizione di successo, con 747 partecipanti. La Tre Giorni Comano Dolomiti è nata sulla scia delle tre edizioni dei Campionati Italiani Giovanili del 2016, 2017 e 2018 e ha debuttato nel giugno scorso con un trittico di gare riservate alle categorie Esordienti e Allievi, coinvolgendo anche i Giovanissimi nella “tipo pista” inaugurale.

A colpire la giuria è stata del Premio Rotonda di Badoere è stata la formula innovativa della manifestazione, che ha proposto una notturna alle Terme di Comano, una prova a cronometro con arrivo nel suggestivo Borgo di Rango e, infine, il Gran Premio Palafitte di Fiavé, gara su strada che ha chiuso il trittico.

«Siamo orgogliosi di ricevere questo importante riconoscimento, che rappresenta anche una responsabilità in vista delle prossime edizioni: nel 2020 ci saranno delle novità» ha commentato al momento della consegna del premio Angelo Zambotti, spalleggiato dal presidente della Società Ciclistica Grafiche Zorzi Storo Andrea Malcotti, impegnata nell’organizzazione della Tre Giorni.

«A darci lo slancio verso questa nuova iniziativa sono stati i ragazzi – ha aggiunto Zambotti – Durante i tre anni dei campionati italiani si è creato un bel rapporto sia con gli atleti che con i loro tecnici e familiari. Tutti hanno apprezzato il nostro territorio e volevano tornare. Così abbiamo pensato alla Tre Giorni, cercando di proporre un evento che portasse un po’ di novità nell’ambiente e valorizzasse le bellezze e le peculiarità della nostra zona, particolarmente vocata alla pratica del ciclismo».

L’appuntamento con la seconda edizione della Tre Giorni Comano Dolomiti è per il 2020. L’intenzione del comitato organizzatore è quella di confermare le date del 2019, ovvero di riproporre l’evento nell’ultimo weekend di giugno.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136