Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Vezza d’Oglio, scatta il “codice rosso” dopo violenza domestica

domenica, 2 agosto 2020

Vezza d’Oglio – Lei lo lascia dopo quattro anni di convivenza, lui la molesta per settimane e arriva anche a minacciarla all’interno dell’esercizio, un bar di Vezza d’Oglio (Brescia),  dove lavora. Così è finito nei guai un 36enne: i carabinieri di Vezza d’Oglio (Brescia) sono intervenuti tempestivamente sul luogo di lavoro della donna dove hanno bloccato e arrestato l’uomo.

112 carabinieri large

I militari hanno poi ricostruito la vicenda e per l’uomo violento, originario e residente a Ponte di Legno, è scattato il “codice rosso”. Tra l’altro aveva già un provvedimento di allontanamento dal paese di residenza della ex e di avvicinamento al suo posto di lavoro. Ora spetterà al Gip del tribunale di Brescia valutare la posizione dell’uomo, accusato di atti persecutori.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136