Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Spaccio di cocaina, arrestati dai carabinieri in Valle Camonica

venerdì, 12 giugno 2020

Berzo Demo – Blitz anti-spaccio in Valle Camonica. I carabinieri della Compagnia di Breno, in due distinte operazioni, hanno effettuato sei arresti in flagranza di reato.

Edolo controlli carabinieriNel primo caso i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, in collaborazione con personale della Stazione di Edolo, nel Comune di Berzo Demo, hanno proceduto al controllo di una piccola utilitaria, a bordo della quale viaggiavano un 26enne e un 40enne, entrambi residenti in alta valle. Durante il controllo, conclusosi con la perquisizione dell’auto, i Carabinieri hanno rinvenuto 53 grammi di coca nascosti sotto il sedile dove si trovava il 40enne.

Dopo aver rinvenuto la droga, i militari si sono recati presso l’abitazione del 26enne per eseguire la perquisizione domiciliare. Arrivati sotto casa, hanno notato uscire dall’appartamento due giovani che, alla vista delle uniformi, hanno gettato in terra tre dosi di cocaina appena acquistato dalla compagna del 26enne e dal 21enne figlio di quest’ultima.

Sorpresi dall’inaspettato controllo, il giovane 21enne lanciava in strada un involucro nel quale erano celate 13 palline di polvere bianca, mentre altre cinque erano occultate sulla donna, che aveva nascosto nei propri pantaloni anche due bilancini elettronici di precisione. I due fermati a bordo dell’auto, oltre a mamma e figlio sono stati tratti in arresto. Per i tre componenti della famiglia, il GIP del Tribunale di Brescia ha disposto gli arresti domiciliari. Dopo la convalida è stato invece rimesso in libertà il 40enne.

La seconda attività è stata effettuata a Darfo Boario Terme dove i militari della locale Stazione hanno bloccato due giovani, un tunisino di 26anni e la compagna 29enne, sorpresi a cedere una dose di cocaina a una persona del posto. I militari hanno poi rinvenuto nell’auto dei due 15 grammi della stessa sostanza, mentre nella loro abitazione di Edolo sono stati rinvenuti 10 grammi di erba. Sottoposti a rito direttissimo il Giudice ha convalidato l’arresto. Il tunisino è risultato essere irregolare sul territorio nazionale, dal quale era stato espulso nel 2017 con accompagnamento alla frontiera per il successivo rimpatrio nel paese d’origine.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136