Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Sonico: acquisita dallo Stato l’area dell’ex polveriera

sabato, 12 aprile 2014

Sonico – Grazie al federalismo demaniale l’area adiacente alla stazione ferroviaria di Sonico, che un tempo veniva utilizzata come piano caricatore e fino alla seconda Guerra Mondiale era adibita allo scarico dai vagoni delle munizioni dirette alla polveriera, è passata al Comune. Di proprietà dello Stato, è stata inserita tra i beni da dismettere in base alla legge 98 del 2013.

La richiesta era stata avanzata dal Comune come sottolinea Fabio Fanetti, già sindaco e oggi consigliere regionale: l’Amministrazione comunale aveva inoltrato all’Agenzia del Demanio la richiesta di attribuzione a titolo non oneroso. “Siamo riusciti ad acquisire nel nostro patrimonio questa proprietà”, afferma l’ex sindaco Fanetti. La zona, dopo l’acquisizione, sarà interamente sistemata.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136