Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Ritrovato e fatto brillare un ordigno della Seconda guerra mondiale in Val Paghera

giovedì, 20 agosto 2020

Vezza d’Oglio – Ritrovato e fatto brillare un ordigno della Seconda guerra mondiale in Val Paghera, in territorio di Vezza d’Oglio (Brescia). Un escursionista, mentre percorreva un sentiero che porta in Val Aviolo, ha trovato un mortaio Brixia senza innesco e molto pericoloso, che era utilizzato come bomba a mano durante la Seconda guerra mondiale e immediatamente ha contattato le forze dell’ordine.

Ordigno BrixiaSono giunti sul posto gli agenti della Polizia locale dell’Unione dei Comuni dell’Alta Valle Camonica e i carabinieri della Stazione di Vezza d’Oglio. L’area dove è stato trovato l’ordigno è stata delimitata e presidiata dalle forze dell’ordine fino all’arrivo degli Artificieri giunti da Cremona che hanno fatto brillare sul posto l’ordigno bellico.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136