QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Pro loco camune, in arrivo contributi dal Pirellone

giovedì, 30 novembre 2017

Milano – Le Pro loco della Lombardia saranno valorizzate e ci sarà un concreto aiuto del Pirellone. Lo prevede un bando di Regione Lombardia, che intende sostenere l’attività svolta dalle Associazioni Pro Loco, il contributo è finalizzato a sostenere l’attività di organizzazione di eventi di promozione, valorizzazione del territorio e veicolazione del brand in Lombardia da realizzare nell’anno 2018.

Un contributo a fondo perduto, pari ad un voucher di 1.500 euro, servirà per il cofinanziamento di progetti. La notizia è stata svelata dal consigliere regionale Fabio Fanetti. Tutte le Pro loco camune e lombarde potranno avanzare richiesta di contributo.

Estratto del bando “Interventi a sostegno dell’attività delle Pro Loco lombarde”

Regione Lombardia indica la dotazione finanziaria complessiva del bando pari a 700.000 euro e prevede che siano concessi per i soggetti che svolgono attività economica con rilevanza internazionale nel rispetto del Regolamento 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis” ed in particolare nel rispetto degli articoli 1 (campo di applicazione), 2 (definizioni), 3 (aiuti “de minimis”), 5 (cumulo) e 6 (controlli) del sopra richiamato Regolamento.

A fronte di concessione del contributo a titolo de minimis, la struttura competente procederà con l’inserimento dei dati relativi nel Registro Nazionale degli Aiuti di Stato, così come previsto dal decreto ministeriale n. 115 del 31 maggio 2017 e con il controllo al
fine di verificare la regolarità delle dichiarazioni rese dai soggetti beneficiari anche in ordine alla concessione dell’aiuto ai sensi del
regolamento n. 1407/2013 (de minimis).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136