Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Ponte di Legno, quante emozioni nei viaggi di Ottavio Zani

giovedì, 4 gennaio 2018

Ponte di Legno - Una serata speciale per Ottavio Zani, 38 anni, di Temù (Brescia) che ha raccontato i suoi viaggi e presentato il libro “Un viaggiatore esteta”. Turisti e dalignesi hanno partecipato in sala Faustinelli a Ponte di Legno alla serata, promossa dalla Pro loco, con lo scrittore camuno che ha svelato i suoi viaggi in giro per il mondo e gli obiettivi del 2018. Partito dall’Alta Valle Camonica, Ottavio Zani ha visitato in modo particolare America Latina ed Estremo Oriente e viaggiato su una bicicletta pieghevole.

Ottavio Zani - Temù

“Ho raccolto appunti – ha raccontato ieri sera Ottavio Zani – un diario quotidiano e al termine ho scritto il mio primo libro”. Con tanto di foto, slides sui Paesi visitati, Ottavio Zani ha ricostruito nel dettaglio i suoi viaggi e quanto scoperto.

E’ un moderno Marco Polo e dei suoi viaggi custodisce 5mila pagine di appunti, un diario di viaggio con le emozioni vissute e le ha pubblicate nel libro “Un viaggiatore esteta”, edito dalla Compagnia della Stampa Massetti Rodella, con la prefazione di monsignor Vittorio Formenti.

Durante la serata di ieri Ottavio Zani (nella foto a lato) ha illustrato al pubblico: “Ho la passione dei viaggi e durante gli spostamenti porto con me una bicicletta che da anni fa parte del mio lavoro anche in Valle Camonica, una penna e tanti fogli”. E così è stato anche nel viaggio in Giappone, ricostruito nel libro “Un viaggiatore esteta”.

Ottavio Zani 001

Ha appuntato su un “diario” cronache, sentimenti, impressioni, scattato fotografie durante i percorsi a colpi di pedale per mezzo di una bicicletta pieghevole, una di quelle con la quale i più si recano in ufficio. “Utilizzare una bicicletta pieghevole è facile da trasportare però è molto difficoltoso quando si percorrono chilometri o si scalano montagne”, ha commentato lo scrittore camuno.

Tanti i sogni e gli obiettivi del 2018 del 38enne di Temù: percorrere in bicicletta la Costa del Vietman e da Brescia raggiungere Mosca. Appuntamento quindi all’estate, quando Ottavio Zani racconterà altre emozioni vissute nei suoi viaggi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136