QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Colpita da ischemia, Ponte di Legno si mobilita per Francesca Sandrini

martedì, 3 aprile 2018

Ponte di Legno – L’Alta Valle Camonica si mobilita per Francesca Sandrini, in coma dopo aver dato alla luce il secondogenito. La giovane mamma, originaria di Pontagna, ma da anni residente in provincia di Pavia, è sottoposta a cure dopo un intervento chirurgico.

Francesca Sandrini 1

La donna camuna, dopo aver conosciuto Daniele Toffetti, si è trasferita a Trivolzio (Pavia) e dal matrimonio sono nati Riccardo, che oggi ha 2 anni e 8  mesi, e il secondogenito Riccardo, nato il 20 gennaio. Francesca Sandrini (nella foto), al momento del parto è entrata in coma per un aneurisma.

E’ stata sedata, dopo l’operazione alla testa, è stata colpita da un’ischemia. Il percorso di riabilitazione è lungo: la famiglia e gli amici non si arrendono ed è iniziata una raccolta fondi che possa aiutare il marito di Francesca.

Colpita dal dramma di Francesca l’Alta Valle Camonica si è mobilitata e Giovanna, sorella di Francesca, organizzerà il 5 maggio al Palazzetto dello Sport di Ponte di Legno (Brescia) un evento con una lotteria e tanta musica: si sono subito generosamente offerti un grosso sponsor nazionale e numerosissimi sponsor locali. Il gruppo di artisti che si esibirà live è lo stesso che ha affiancato Ambra Angiolini in “Io non tremo” (raccolta fondi fatta a Brescia per Amatrice): la band è ‘Rock a domicilio’. Il ricavato sarà destinato alla famiglia di Francesca.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136