Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Pendolari, sindacati e Prefetto chiedono a Trenord di migliorare il servizio ferroviario. Lettera a Farisé

mercoledì, 25 gennaio 2017

Sondrio – Il prefetto di Sondrio, Giuseppe Mario Scalia ha preso carta e penna e scritto a Cinzia Farisè, amministratrice delegata di Trenord, per i disagi sui treni. Negli ultimi tempi la linea ferroviaria Milano-Tirano è al centro delle proteste dei pendolari, dopo i disguidi culminati con i ripetuti guasti, ed ora  è intervenuto anche il prefetto di Sondrio Giuseppe Mario Scalia che ha scritto direttamente all’amministratrice delegata di Trenord, Cinzia Farisé, originaria della Valle Camonica.

Treni Brescia-Edolo 1

Nella lettera il Prefetto parla di salvaguardia dei cittadini, denunciando la situazione del trasporto ferroviario, chiedendo spiegazioni e soprattutto ammonendo Trenord perché disagi e disguidi non si ripetano. Si parla soprattutto di “innumerevoli guasti, soppressioni e ritardi nelle corse”. Nell’ultimo mese – secondo i dati del comitato pendolari – la media dei ritardi è di 2o minuti nelle ore di punta e mediamente ogni settimana i pendolari perdono dalle 3 alle 4 ore rispetto agli orari consueti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136