QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Pasqua, in Valle Camonica e Valtellina crescono le attività all’aperto

domenica, 1 aprile 2018

Brescia – Nel Bresciano, in particolare sul Garda e in Valle Camonica, e in Valtellina accanto alla ristorazione sta crescendo la domanda di servizi aggiuntivi: sempre più spesso, infatti, sono offerti programmi ricreativi come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking ma non mancano attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici ma anche corsi di cucina o di orticoltura. A livello provinciale, secondo gli ultimi dati regionali, il territorio con il maggior numero di agriturismi attivi è Brescia con 335 strutture, seguita da Mantova con 239, Pavia con 225 e Bergamo con 165.

Sondrio ne conta 119. La tendenza è verso la prenotazione last minute, ma per scegliere l’agriturismo giusto il consiglio – sottolinea la Coldiretti – è quello di preferire aziende accreditate da associazioni e di rivolgersi su internet a siti come www.lombardia.terranostra.it o www.campagnamica.it. Ed e’ anche arrivata l’unica App farmersforyou, in versione italiana e inglese, che permette di scegliere gli agriturismi dove poter soggiornare nei più bei paesaggi della campagna italiana, i mercati di Campagna Amica, le fattorie e le botteghe dove poter comprare il vero made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti che offrono menu’ con prodotti acquistati direttamente dagli agricoltori.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136