Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Ondata di aria polare artica sull’Italia

lunedì, 10 dicembre 2018

Ponte di Legno – Mancano poche ore e aria di origine polare raggiungerà l’Italia, provocando un abbassamento delle temperature anche di 10°C rispetto al weekend dell’Immacolata. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che l’ingresso di aria polare causerà nel pomeriggio di Lunedì 10 un peggioramento del tempo su Abruzzo, Molise e Puglia con piogge e nevicate sopra i 1000-1200 metri. I venti di Maestrale che continueranno a soffiare molto forti sul Tirreno porteranno piogge invece sulle coste tirreniche di Calabria e Sicilia (messinese). In nottata l’aria fredda dilagherà su tutta Italia. Risveglio di Martedì con temperature sotto lo zero su gran parte del Nord e valori massimi in diminuzione. Mercoledì ulteriore abbassamento delle temperature notturne con estese gelate al Nord dove si toccheranno i -4°C in pianura, valori prossimi allo zero anche al Centro (Firenze 1°C e Roma 4°C) ma di giorno non si salirà oltre i 6°C al Nord e 8-12°C al Centro-Sud.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it comunica che le temperature cominceranno a salire lentamente a partire da Giovedì, quanto meno al Centro-Sud, ma al Nord rimarranno sempre piuttosto basse con valori sotto la media del periodo e clima decisamente invernale. Inoltre la perturbazione atlantica attesa per Venerdì potrebbe portare anche la neve in pianura su molte zone del Nord.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136