Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad
Ad

Ad


Olimpiadi Invernali 2026 in Valle Camonica: l’ostacolo del nodo viario di Edolo

venerdì, 13 settembre 2019

Ponte di Legno – Nasce il “Comitato per le Olimpiadi invernali” con l’obiettivo di ospitare nel Comprensorio Pontedilegno-Tonale una gara dei giochi olimpici di Milano-Cortina nel 2026. Una delle possibilità, ma ci sono altre due candidature, è ottenere una gara di sci alpinismo. La disciplina non è stata ancora omologata e solo nel 2022 sarà effettuata la scelta definitiva. A quel punto entreranno in gioco le candidature, tra cui quella dell’Alta Valle Camonica che ha tutte le carte in regola per ospitare la disciplina visto che negli ultimi anni tra Pontedilegno, il Tonale e cima Presena sono state disputate importanti prove nazionali e internazionali di scialpinismo.

Olimpiadi 1Per quanto riguarda le altre discipline il Cio ha già assegnato le gare con tanto di calendario a località del Veneto, Trentino Alto Adige, Valtellina, oltre naturalmente a Cortina e Milano.

La questione aperta e che si inserisce nelle Olimpiadi Invernali 2026 è la mobilità. Il Cio ha già valutato le diverse location in base alle strade esistenti e ai progetti di opere già finanziati e che saranno realizzati entro l’apertura delle Olimpiadi. La Valle Camonica con i suoi amministratori e i tecnici Anas dovranno fugare ogni dubbio sul nodo viario di Edolo. Da anni si discute di progetti, si indicano date su apertura cantieri, (incontri sono quasi settimanali) che non vengono rispettate, e il rischio è che l’opportunità delle Olimpiadi per il Comprensorio Pontedilegno-Tonale svanisca per l’imbuto di Edolo.

Il primo impegno degli amministratori camuni è quindi risolvere la questione viabilità, solo così la strada delle Olimpiadi Invernali sarà in discesa.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136