Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Neve e freddo da domani anche in Lombardia: allerta della Regione. Le previsioni meteo

mercoledì, 21 febbraio 2018

Darfo – La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione di ordinaria criticita’ (codice giallo) per rischio neve dalla mezzanotte del 22 febbraio sulle zone omogenee NV-02 (Media-Bassa Valtellina), NV-03 (Alta Valtellina), NV-06 (Prealpi bergamasche), NV-07 (Valcamonica), NV-08 (Prealpi bresciane), NV-19 (Fascia collinare dell’Oltrepo pavese) e NV 20 (Appenino pavese).

IL METEO – Per i prossimi giorni il bacino del Mediterraneo continuera’ ad essere interessato da una circolazione depressionaria, legata ad una piu’ ampia struttura di bassa pressione in discesa dal nord-est Europa, con associata aria fredda continentale.

Per la giornata di domani, giovedi’ 22 febbraio, si prevedono precipitazioni dal mattino a partire da bassa pianura orientale e Appenino in estensione da est a ovest: diffuse su pianura, sparse altrove. Meno interessata la fascia alpina nordoccidentale. Limite neve variabile: nella prima parte della giornata attorno a 600 metri, quindi in abbassamento sotto i 500 metri. Non sono esclusi su bassa pianura e Appenino, in particolare in tarda serata, episodi di pioggia mista a neve o nevischio fino a quote di pianura, ma senza accumuli al suolo. Venti deboli o moderati dai quadranti orientali su pianura centro-orientale ed Oltrepo’ pavese.

EFFETTI AL SUOLO – Le problematiche principali per rischio neve potrebbero essere legate soprattutto a difficolta’ e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario oltre le quote segnalate. Anche nelle zone dove i quantitativi di neve saranno contenuti, non si esclude la possibile formazione di ghiaccio al suolo e sul manto stradale. Si chiede pertanto ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ‘Attenzione’, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto in caso di necessita’, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza, per la sicurezza della circolazione del traffico sulle strade e la riduzione dei rischi connessi.

INDICAZIONI OPERATIVE – La Sala operativa chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it .


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136