Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Meteo, maltempo in arrivo: quota neve e previsioni

martedì, 2 aprile 2019

Passo Tonale – Tutte le nostre tanto amate alture si preparano ad accogliere con trepida attesa una vera e propria manna dal cielo. Dal punto di vista turistico ma, anche sul fronte siccità, ci sono davvero ottime notizie. Siamo infatti in attesa di importanti accumuli di neve dovuti ad un serio peggioramento delle condizioni meteo atteso soprattutto fra Mercoledì 3 e Giovedì 4 Aprile. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che le prime nevicate si attiveranno già fra il pomeriggio e la sera di Martedì 2 Aprile, coinvolgendo essenzialmente i settori alpini della valle d’Aosta, della Lombardia e in serata il Trentino alto Adige. Le precipitazioni cominceranno gradualmente ad intensificarsi nel corso della notte e nella giornata di Mercoledì coinvolgendo tutto l’arco alpino piemontese, ancora la valle d’Aosta e il resto delle Alpi. Nevicate copiose cadranno sopra i 1400-1500 metri e a quote più alte sui settori delle Prealpi colpiti più direttamente dai miti venti di Scirocco che accompagnano il forte peggioramento. Anche Giovedì sarà un momento campale per la Dama Bianca, la quale, continuerà a cadere copiosa, molto abbondante e sotto forma di bufere soprattutto sul Piemonte settentrionale, tutto il settore alpino centrale ed in seguito su tutta l’area delle Dolomiti dove sono attese forti bufere fra la sera e la notte successiva. La neve cadrà anche sull’Appennino centrale, sopra i 1200 metri in Toscana e dai 1400/1500 metri tra Umbria, Lazio e Abruzzo.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it comunica che gli accumuli totali saranno davvero notevoli. Si stima infatti che, da Mercoledì e fino alla notte fra Giovedì e Venerdì, potrà cadere oltre il metro di neve fresca in particolare sul comparto alpino della Lombardia, del Trentino Alto Adige e del Triveneto. Le nevicate termineranno nel corso della giornata di Venerdì seppur insistendo temporaneamente in mattinata sulle Dolomiti più orientali.

ALLERTA IN TRENTINO

E’ stato emesso un avviso meteo per nevicate abbondanti in montagna. Lo comunica la Protezione civile del Trentino. Dalla serata di oggi e fino alla mattinata di venerdì 5 aprile è previsto il transito di una perturbazione che apporterà significative precipitazioni su tutto il territorio provinciale. La fase più intensa è attesa tra la serata di domani, mercoledì, e la serata di giovedì. La neve arriverà fino a 800-1000 metri di quota, sotto i quali invece è attesa la pioggia. In conseguenza delle precipitazioni attese sono possibili disagi sulle strade di montagna. Si ricorda quindi l’obbligo di montare pneumatici da neve o di avere le catene a bordo del proprio mezzo.

Nella prima fase della perturbazione, da stasera a domani sera, sono attese precipitazioni sparse moderate con circa 10-30 centimetri di neve fresca. Inizialmente la quota neve sarà oltre i 1400-1600 metri per poi abbassarsi gradualmente fino a 1200 metri circa.

La seconda fase, da mercoledì sera a giovedì sera, si prevede sia decisamente più intensa con ulteriori 50-80 centimetri di neve. Anche nel corso di questa fase la quota neve si abbasserà gradualmente dai 1200-1400 metri agli 800-1000 metri, localmente anche meno.

Le precipitazioni si attenueranno poi nella fase finale che inizierà nel pomeriggio di giovedì sui settori occidentali e nella prima mattina di venerdì su quelli orientali. Si prevede che le precipitazioni cessino definitivamente nel pomeriggio di venerdì. Complessivamente sono attesi fino a di 70-100 centimetri di neve oltre i 1500 metri. I venti saranno forti in quota da sud durante la fase più intensa della perturbazione, per poi ruotare da nord indebolendosi.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136