Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Meteo, in arrivo perturbazione con neve in Lombardia: le previsioni

mercoledì, 31 gennaio 2018

Passo Tonale – La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione di ordinaria criticita’ (codice giallo) per rischio neve dalle ore 00 dell’1 febbraio e fino alle 14 del 2 febbraio, sulle zone omogenee NV-01 (Valchiavenna), NV-02 (Media-Bassa Valtellina), NV-03 (Alta Valtellina), NV-04 (Prealpi Varesine), NV-05 (Prealpi comasche-lecchesi), NV-06 (Prealpi bergamasche), NV-07 (Valcamonica) e NV-08 (Prealpi bresciane).

IL METEO – Una vasta depressione colma di aria fredda di origine artica si portera’ a ridosso dell’arco alpino richiamando inizialmente correnti umide da sud con conseguente peggioramento del tempo. Per la giornata di domani, giovedi’ 1 febbraio, sono previste deboli nevicate diffuse su tutti i nostri settori alpini, maggiormente insistenti e temporaneamente moderate su Alta Valtellina, Adamello, Valcamonica e Alto Garda. Quota neve generalmente oltre i 700-900 m, con locali sconfinamenti al di sotto nelle zone appena indicate nel corso della serata. Accumuli prossimi ai 20 cm oltre i 1.000 metri su Alta Valtellina, Valcamonica e Prealpi bresciane, mentre oltre tale quota, altrove, sono attesi 5-15 cm. Sotto i 1.000 m accumuli mediamente inferiori ai 10 cm. Per la giornata di venerdi’ 2 febbraio sono attese nuove precipitazioni nevose nella prima parte della giornata su Alpi e Prealpi centro-orientali oltre i 600-800 metri. Esaurimenti dei fenomeni gia’ dal primo pomeriggio.

EFFETTI AL SUOLO – Le problematiche principali per rischio neve potrebbero essere legate soprattutto a difficolta’ e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario oltre le quote segnalate. Anche nelle zone dove i quantitativi di neve saranno contenuti, non si esclude la possibile formazione di ghiaccio al suolo e sul manto stradale. Si chiede pertanto ai sistemi locali di protezione civile di porsi in una fase operativa di ‘Attenzione’, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto in caso di necessita’, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza, per la sicurezza della circolazione del traffico sulle strade e la riduzione dei rischi connessi.

INDICAZIONI OPERATIVE – La Sala operativa chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione Civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it .



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136