Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Malonno: inchiesta sugli appalti, coinvolto il sindaco Gelmi

martedì, 28 novembre 2017

Malonno – L’inchiesta della Procura di Brescia su alcuni appalti del Comune di Malonno, che fa parte dell’Unione delle Alpi Orobie Bresciane, coinvolge il primo cittadino Stefano Gelmi. Sono già state fatte perquisizioni, sequestrati computer e cellulari, e oltre al sindaco sarebbero coinvolti nell’indagine, coordinata dal Pm Ambrogio Cassiani, e condotta dai carabinieri della Compagnia di Breno, funzionari pubblici e imprenditori. L’accusa nei confronti del sindaco, funzionari pubblici e imprenditori è corruzione aggravata e turbativa d’asta.

gelmi-malonno0

L’inchiesta ha immediate ripercussioni a livello politico amministrativo e – dopo gli incontri tra i consiglieri eletti eletti la scorsa primavera (a Malonno si è presentata solo la lista “Civica Malonnese” capitanata da Stefano Gelmi, nella foto sotto) - la scelta per il sindaco è praticamente obbligata: o si dimette e quindi arriverà in municipio un commissario per traghettare l’Amministrazione comunale al voto nella prossima primavera oppure si autosospende e la giunta proseguirebbe l’attività, con il ruolo di sindaco che sarebbe svolto da Laura Rocca, attuale vice sindaco. Sulla questione sono già state sentite alte istituzioni e oggi sarà presa la decisione.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136