QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


La Valle Camonica ospita il Campionato nazionale di Tennistavolo CSI

mercoledì, 11 aprile 2018

Piamborno – Effetto tennistavolo: una raffica di palline arancio sui tavoli blu. Gli stessi colori dell’Associazione, tra le prime realtà a promuovere questa disciplina in Italia, pronti a tingere il 18° Campionato nazionale di specialità, in programma al Palavibi di Piamborno (Brescia). In gara a caccia dei i 19 titoli nazionali, dai Giovanissimi all’Eccellenza (10 maschili e 9 femminili), 400 atleti (300 maschi e 50 femmine) in rappresentanza di 63 società sportive e di 29 comitati territoriali CSI. Delle 9 regioni presenti, la più rappresentata è la Lombardia , seguita dalle Marche e dal Veneto. Pongisti anche da Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana, Campania, Sardegna, Piemonte.

50 X 70 TENNISTAVOLO FDopo l’accoglienza e la riunione tecnica di giovedì 12 aprile, prevista presso l’Hotel 2 Magnolie, la finale entrerà nel vivo venerdì 13 aprile alle 8:30, con la tradizionale cerimonia di apertura, dove sfileranno, per regione, le delegazioni dei pongisti arancioblu. Due i tabelloni in programma: quello dell’individuale (maschile e femminile) e quello delle gare di doppio. Domenica in programma le finali del torneo “singolare” con l’assegnazione dei titoli di campione nazionale nelle 8 categorie ambosessi previste dal regolamento – Giovanissimi, Ragazzi, Allievi, Juniores, Seniores, Adulti, Veterani A e B – infine Eccellenza A e B maschile ed Eccellenza femminile, che vedrà impegnati i classificati FiTet.

Sabato 14 aprile al Palavibi ancora una intensa giornata pongistica con le sfide decisive nel doppio e le qualificazioni nel torneo singolare. Nella mattinata di domenica, dopo gli ultimi e decisivi colpi per il titolo, il consulente ecclesiastico nazionale del CSI, Don Alessio Albertini, celebrerà la Santa Messa alle ore 11 e, a seguire, si svolgeranno le premiazioni. Oltre ai campioni per le due gare, verranno premiate anche le società che hanno ottenuto il miglior punteggio.

Da segnalare tra i finalisti arancioblu, la presenza di atleti con vari tipi di disabilità, che gareggeranno integrati con i normodotati.

Uno sport praticato ad ogni età: nella gara vedremo infatti giocare, per il comitato di Brescia, dalla giovanissima Alice Galli dell’Oratorio Pian Camuno (BS), al veterano quasi ottantenne Dario Marchetti della Astt Salò.

All’interno di un ricco programma agonistico i pongisti del CSI avranno modo di vivere anche alcuni momenti associativi. Per i più piccoli il Comitato organizzatore ha promosso un tuffo nella storia della Vallecamonica con la visita guidata all’Archeopark di Boario Terme dove, in modo interattivo, potranno ricostruire la vita materiale e spirituale dell’uomo preistorico. Musica e premiazioni sabato 14 aprile nel Centro Congressi di Boario Terme; ballando e cantando sulle note della musica anni novanta saranno premiati una quarantina di fedelissimi partecipanti al Campionato Nazionale di tennistavolo del CSI con il contorno dei prodotti tipici della Vallecamonica offerti in  assaggio dalla Comunità Montana.

A salutare i finalisti CSI è il presidente nazionale Vittorio Bosio: “Il tennistavolo è una disciplina nata e cresciuta in oratorio, che da sempre ha visto protagonista il Centro Sportivo Italiano. È uno sport di concentrazione e riflessi che unisce le abilità fisiche a quelle mentali. Ai finalisti auguro di dare il massimo del proprio impegno e di vivere un’esperienza sportiva con il divertimento proprio del nostro spirito associativo”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136