Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Intervento del Soccorso alpino in Valfurva: donna scivola e riporta frattura

lunedì, 27 luglio 2015

Valfurva – Soccorsa nel pomeriggio di oggi una donna di 48 anni di Trezzo sull’Adda, O.P. le iniziali. Era con il marito e il figlio e stava rientrando da un’escursione, quando è scivolata e ha riportato una sospetta frattura a una gamba. Si trovavano nei pressi della bocca del ghiacciaio della Branca, vicino ai ponti tibetani, a circa 2750 metri di quota. La richiesta di intervento alla Centrale operativa è giunta intorno alle 16:30.Elisoccorso Trentino 2

L’eliambulanza non poteva raggiungerli e quindi sono intervenute le squadre da terra. I tecnici CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) della Stazione di Valfurva li hanno raggiunti e hanno imbarellato la donna, la quale è stata portata prima fino alla Branca con barella portantina, poi trasportata con un mezzo fuoristrada fino al rifugio Forni e infine accompagnata all’ambulanza. Hanno contribuito a dare una mano nell’operazione anche altre persone appartenenti della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna, perché poco distante dal luogo dell’intervento si stava svolgendo un corso di addestramento per OSA (operatori di soccorso alpino).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136