Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Il CNSAS Lombardo per ‘Sicuri sul sentiero 2018′: le località interessate dall’iniziativa

venerdì, 15 giugno 2018

Edolo – Come di consuetudine, nell’ambito del progetto Sicuri in montagna, domenica 17 giugno si ripresenta la giornata nazionale di prevenzione degli incidenti tipici della stagione estiva; sentieri, ferrate, falesie e vie alpinistiche, grotte e canyoning ma anche la ricerca dei funghi, saranno i temi d’interesse per parlare di prevenzione a 360°. Lo scopo principale dell’iniziativa è creare sensibilità, ovvero, accrescere la consapevolezza dei rischi e dei limiti personali accettabili nella frequentazione dell’ambiente montano ed ipogeo, soprattutto in quanti, lontani dal mondo del CAI o senza l’ausilio di una Guida Alpina, si avvicinano alla montagna in modo superficiale.

LOCALITA’ INTERESSATE IN LOMBARDIA

La manifestazione “Sicuri sul sentiero”, che si svolge ogni anno nell’ambito del progetto permanente del CNSAS “Sicuri in montagna”, vedrà coinvolte in Lombardia le seguenti località:

Monti di Breglia (Como)
Monti di Orimento (Como)
Piani di Bobbio (Lecco)
Piani di Bobbio – Sentiero degli Stradini (Lecco)
Valsassina – Ferrata Minonzio (Lecco)
Valsassina – Ferrata Pesciola (Lecco)
Ferrata Centenario (Lecco)
Edolo (Brescia) – posticipato 20 luglio 2018
Ferrata della Madonnina – Valsecca di Sant’Omobono Terme (Bergamo)
Ferrata Pierangelo Maurizio – Oltre il Colle (Bergamo)

L’INIZIATIVA
Domenica 17 giugno 2018, col titolo Sicuri sul Sentiero, il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico del CAI, le Sezioni del CAI, le Commissioni e Scuole Centrali di Escursionismo e di Alpinismo Giovanile del CAI, le Scuole di Alpinismo del CAI, Enti ed Associazioni sensibili, daranno vita a manifestazioni che, si spera, possano raccogliere l’interesse e la partecipazione delle edizioni passate. Chi vuole aderire all’iniziativa organizzando eventi sul territorio, nell’ambito delle proprie competenze, potrà darne comunicazione all’indirizzo info@sicurinmontagna.it. Nella stagione estiva si concentra la maggioranza degli interventi di soccorso molti dei quali mettono in evidenza la difficile percezione dei rischi soprattutto da parte di chi ha poca esperienza, anche su terreno facile; l’escursionismo, non solo per una questione di grandi numeri, occupa sempre i primi posti delle statistiche degli interventi del Soccorso alpino. Emblematica poi è la casistica dei cercatori di funghi che, irreparabilmente, fa registrare innumerevoli incidenti, nella maggioranza dei casi per scivolata. A partire dal mattino Tecnici del Soccorso alpino, Istruttori ed Accompagnatori del CAI, Guide Alpine, saranno presenti in diverse località per dispensare utili consigli a chi ne farà richiesta e raccogliere informazioni circa la frequentazione di sentieri, ferrate, falesie, grotte ed altro. L’elenco degli eventi, prontamente aggiornato, è visibile sul sito www.sicurinmontagna.it Informazioni generali sono reperibili sui siti web: www.sicurinmontagna.it – www.cnsas.it – www.cai.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136