Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Grandi opere e cantieri aperti sulla statale 42 del Tonale

venerdì, 22 marzo 2019

Breno – La statale 42 è sotto i riflettori e nei prossimi mesi saranno effettuati numerosi interventi, tra cui la pavimentazione, la messa in sicurezza di alcuni tratti e la pulizia. Per le grandi opere – variante di Edolo, riqualificazione della vecchia galleria e rotatoria di Sonico – i tempi sono più lunghi. Dall’incontro tra gli amministratori, presenti Oliviero Valzelli, presidente della Comunità Montana Valle Camonica, il vicepresidente Roberto Arrigoni,  l’assessore Emilio Antonioli, il sindaco di Edolo, Luca Masneri, l’ingegner Marco Bosio, dirigente settore manutenzione Anas e l’ingegner Alberto Di Francesco sempre di Anas, sono stati discussi gli interventi sulla statale 42 del Tonale.

lavori statale 42PAVIMENTAZIONE – Per l’asfaltatura di importanti tratti della statale, in particolare Darfo-Esine-Cividate; Cividate-Breno; Edolo-Ponte di Legno sono stati assegnati 5 milioni. Alcuni interventi saranno effettuati in tempi brevissimi e conclusi per il passaggio del Giro d’Italia, tappa del 28 maggio da Lovere a Ponte di Legno.

Lavori - viadotto - Ponte di Legno 1VIADOTTI PONTE DI LEGNO - A breve sarà riaperto il cantiere per proseguire i lavori di riqualificazione e consolidamento dei viadotti sul torrente Narcanello. L’impresa Costruzioni Ruberto che ha in appalto i lavori per un costo di  403mila euro si è impegnata a concluderli per il 28 maggio, giorno dell’arrivo della tappa del Giro d’Italia.

INTERVENTI PROGRAMMATI – Oltre al rifacimento dei guard rail  da Pian Camuno a Cividate sono previsti i seguenti interventi sulla statale 42 del Tonale:  svincoli di Pian Camuno e Rogno raccolta di recapito idraulico per 935mila euro (in fase di appalto); allargamento  di un tratto di statale 39 a Corteno Golgi in fase di realizzazione (1 milione e 800mila euro); svincolo di Vione in fase di ultimazione (635mila euro): realizzazione di una nuova rotatoria a Sonico (400 mila euro) con il progetto in verifica da parte di Anas e con i lavori che dovrebbero partire dopo l’estate; riqualificazione di un tratto di statale 39 tra Edolo e Corteno (1 milione e 600mila euro)

VARIANTE DI EDOLO – L’intervento prevede una galleria di un chilometro e 800 metri tra l’ingresso di Edolo e la località Iscla, tagliando di fatto il passaggio nell’abitato di Edolo per chi è diretto verso l’Alta Valle Camonica.  Il costo è di 60 milioni, già finanziati, la fase attuale è lo studio di fattibilità che dovrebbe concludersi nel 2020 con l’avvio dell’appalto. I tempi per la conclusione sono di almeno otto anni.

Valzelli - BosioSempre a Edolo è in fase di approfondimento il progetto di sistemazione e riqualificazione della vecchia galleria dopo il ponte di Edolo, in direzione Alta Valle. Sull’allargamento della galleria Anas e Soprintendenza (che ha espresso dubbi) si dovranno pronunciare entro il prossimo 2 maggio. Sull’argomento il presidente della Comunità Montana, Oliviero Valzelli e il sindaco di Edolo, Luca Masneri, hanno sollecitato Anas: “Per la Valle Camonica – hanno evidenziato – è un’opera fondamentale” (nella foto da sinistra il presidente della Comunità Montana e Marco Bosio).



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136