Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Frode fiscale, cinque arresti della Finanza tra Valtellina e Valle Camonica

martedì, 10 dicembre 2013

Sondrio – Blitz della Finanza in tre province lombarde, in particolare Valtellina e Valle Camonica. Cinque persone sono state arrestate dai militari della Guardia di Finanza  di Sondrio, uno è agli arresti domiciliari, e tre perquisizioni sono state effettuate nell’ambito di un’indagine per reati di frode fiscale, riciclaggio e usura. Le vittime di questi episodi sono residenti nelle province di Sondrio, Brescia e Pavia. Una misura cautelare è stata notificata a un detenuto a Sondrio.

Finanza 1

L’operazione è stata illustrata dal colonnello Salvatore Paladini, comandante provinciale della Finanza di Sondrio e tra le persone finite in carcere spicca un personaggio noto di Teglio e Aprica. Oltre 30 le società coinvolte con sede in diverse province della Lombardia. I settori interessati sono quelli del commercio dei metalli ferrosi e l’immobiliare. L’operazione potrebbe avere ulteriori sviluppi e ramificazioni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136