Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Freddo e neve in Lombardia, pericolo ghiaccio: riunione del Comitato Operativo in Valtellina. Le previsioni meteo

sabato, 24 febbraio 2018

Sondrio – Si è svolta una riunione del Comitato Operativo per la Viabilità, presieduta dal Prefetto di Sondrio, Giuseppe Mario Scalia nonché dal Viceprefetto, Gerardo Corvatta, in qualità di coordinatore del Comitato in parola, cui hanno partecipato il Comandante della Polizia Stradale di Sondrio, il Capitano della Compagnia Carabinieri di Sondrio, il Vice Comandante dei Vigili del Fuoco di Sondrio, il Capo Nucleo Anas di Sondrio.

Nel corso della riunione sono state esaminate le eventuali criticità che potrebbero sorgere in relazione alle precipitazioni a carattere nevoso previste nei prossimi giorni, anche a quote di pianura, con brusco calo delle temperature.

La Prefettura ha già allertato, con apposite note, i Sindaci della Provincia affinché i medesimi informino tempestivamente la popolazione.

Tutti gli intervenuti hanno informato di essere già a conoscenza della problematica in esame, assicurando, per la parte di rispettiva competenza, la pronta disponibilità di risorse umane e tecniche.

LE PREVISIONI E L’ALLERTA DI REGIONE LOMBARDIA

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso una comunicazione, la numero 20, di ordinaria criticita’ (codice giallo) per rischio neve dalla mezzanotte sulle zone omogenee NV-01 (Valchiavenna, provincia di Sondrio), NV-02 (Media-Bassa Valtellina, provincia di Sondrio), NV-03 (Alta Valtellina, provincia di Sondrio), NV-04 (Prealpi varesine, provincia di Varese), NV-05 (Prealpi comasche e lecchesi, province di Como e Lecco), NV-06 (Prealpi bergamasche, provincia di Bergamo), NV-07 (Valcamonica, provincia di Brescia), NV-08 (Prealpi bresciane, provincia di Brescia), NV-19 (Fascia collinare dell’Oltrepo’ pavese, provincia di Pavia) e NV-20 (Appenino pavese, provincia di Pavia).

IL METEO – Nel corso della giornata odierna, sabato 24, tempo sostanzialmente asciutto. Dalla serata di oggi, possibili nuove
deboli precipitazioni potrebbero interessare i settori alpini e prealpini centro-orientali, con quota neve al di sopra dei 600-700 metri. Limitatamente al corso della notte tra oggi e domani, domenica 25 febbraio, possibili deboli nevicate sparse anche sulla fascia di pianura, ma con accumuli trascurabili o inferiori a 1 centimetro. Domani, domenica 25, previste deboli precipitazioni nevose principalmente sui settori prealpini, con valori massimi di accumulo al suolo compresi tra 5e 10 centimetri sui settori prealpini centro-orientali. In serata possibile nuovo interessamento delle precipitazioni nevose anche alla fascia di alta pianura e pedemontanama con accumuli trascurabili o inferiori a 1 centimetro.

Per quanto riguarda le temperature, in pianura le minime notturne saranno in diminuzione e, generalmente, comprese tra 0 e 2C; massime diurne in sensibile calo e, generalmente, comprese tra 1 e 3C. Lunedi’ 26 febbraio, residue deboli nevicate sui settori prealpini e concentrate prevalentemente nella prima parte della giornata. Si segnala l’alta probabilita’ di forti gelate notturne a tutte le quote conformazione di ghiaccio al suolo.

EFFETTI AL SUOLO – Le problematiche principali per rischio neve potrebbero essere legate soprattutto a difficolta’ e rallentamenti del traffico stradale e ferroviario. Su tutto il territorio regionale, anche se i quantitativi di neve saranno contenuti o assenti, si segnala la possibile formazione di ghiaccio al suolo e sul manto stradale, in particolare a partire dalla notte tra domenica 25 e lunedi’ 26 e per i giorni successivi.

Si chiede pertanto ai sistemi locali di protezione civile di porsi e/o mantenersi in una fase operativa di attenzione, cioe’ di predisporre il sistema locale alla pronta attivazione di azioni di contrasto in caso di necessita’, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza, per la sicurezza della circolazione del traffico sulle strade e la riduzione dei rischi connessi. Qualsiasi modifica sulle previsioni meteo verra’ tempestivamente comunicata.

INDICAZIONI OPERATIVE – La Sala operativa chiede di segnalare con tempestivita’ eventuali criticita’ che dovessero presentarsi sul proprio territorio in conseguenza del verificarsi dei fenomeni previsti, telefonando al numero verde della Sala operativa di Protezione civile regionale: 800.061.160 o via mail all’indirizzo cfmr@protezionecivile.regione.lombardia.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136