Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Esine: il 47enne trovato esamine sulla pista ciclabile si è svegliato. I carabinieri cercano di chiarire cosa è accaduto

domenica, 5 luglio 2015

Esine – I carabinieri della compagnia di Breno stanno proseguendo le indagini sull’episodio che è accaduto nel pomeriggio di venerdì sulla pista ciclabile a Sacca di Esine (Brescia).

Un 47enne, residente a Bienno è stato ritrovato privo di conoscenza, soccorso e trasportato in ambulanza agli Spedali Civili di Brescia dove a distanza di 24 ore si è risvegliato. I carabinieri hanno già preso le prime sommarie informazioni, poi – quando le sue condizioni lo consentiranno –  ci sarà un interrogatorio.

Sulla pista che viene seguita (incidente o aggressione con spedizione punitiva?)  c’è il massimo riserbo e nulla è finora trapelato. Gli inquirenti si chiedono come il 47enne possa essere arrivato sulla ciclabile in quelle condizioni. Il quadro clinico del 47enne ora è meno grave di quanto emerso venerdì pomeriggio: avrebbe un braccio rotto e delle escoriazioni, ma è ancora da chiarire cosa è accaduto e come è arrivCarabinieri1ato sulla ciclabile.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136