Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Elezioni regionali, sette aspiranti presidenti. Liste e candidati camuni

sabato, 3 febbraio 2018

Milano – Sono sette le candidature alla presidenza di Regione Lombardia. Non c’è stata alcuna sorpresa tra le liste depositate all’Ufficio elettorale centrale della Corte d’Appello di Milano. Il 4 marzo saranno in corso in sette per la successione a Roberto Maroni.

elezioni urne

Il centrodestra ha presentato la candidatura dell’ex sindaco di Varese, Attilio Fontana (Lega Nord), sostenuto da 7 liste (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia, Energie per la Lombardia, Lega e Pensionati) presenti nelle dodici le province. Inoltre c’è la lista “Fontana presidente”, che si presenta nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Milano, Monza Brianza e Varese. Anche il candidato del centrosinistra, Giorgio Gori, sindaco di Bergamo sono in corsa sette liste: Pd, Lista Gori, Obiettivo Lombardia per le autonomie per Gori, Insieme, Lombardia Progressista, +Europa e Civica Popolare. Il Movimento 5 Stelle ha depositato la candidatura a governatore di Dario Violi, consigliere regionale uscente. Due sono le altre candidature a sinistra del Pd:  l’ex segretario della Camera del lavoro di Milano, Onorio Rosati, per LeU (Liberi e Uguali) e quella di Massimo Gatti, ex consigliere provinciale milanese di Rifondazione comunista, per Sinistra per la Lombardia. Corrono da soli anche Grande Nord, movimento autonomista che raccoglie ex leghisti, con il candidato presidente Giulio Arrighini, e il movimento di estrema destra CasaPound, con la coordinatrice milanese Angela De Rosa. Entro domani a mezzogiorno in Corte d’Appello a Milani ci sarà il vaglio sull’ammissibilità dei candidati.

CANDIDATI CAMUNI
In Valle Camonica sono candidati due pezzi da novanta nella lista Obiettivo Lombardia per le Autonomie  con Gori presidente e sono Sandro Farisoglio, sindaco di Breno, e Oliviero Valzelli, presidente della Comunità Montana Valle Camonica e consigliere comunale a Darfo Boario, quindi la moglie del finanziere Zaleski (Hélène De Prittwitz)  e Marzia Romano, sindaco di Cerveno. La Lega Nord candida Donatella Martinazzoli, consigliere regionale uscente e Francesco Ghiroldi, sindaco di Piancogno.

ASSESSORI USCENTI
Fra le fila di Forza Italia, a Milano, corre per un bis in Regione l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, mentre si candida per la prima volta la consigliera comunale Silvia Sardone. Cerca una riconferma, sempre a Milano, l’ex vicesindaco Riccardo De Corato, che è nella lista di Fratelli d’Italia insieme due consiglieri uscenti della Lista Maroni, Maria Teresa Baldini e Antonio Saggese. A Brescia, si candidano l’assessore regionale Viviana Beccalossi e Stefano Renga, fratello del cantante Francesco. La Lega schiera gran parte dei consiglieri regionali uscenti. A Milano ha come capolista Gian Marco Senna, proprietario di diversi ristoranti in città, seguito dal consigliere comunale Massimiliano Bastoni. Corre con la lista “Noi con l’Italia” a Brescia, l’assessore regionale uscente, Mauro Parolini.

Capolista della Lista Fontana, sempre a Milano, è l’ex canoista Antonio Rossi, assessore regionale uscente allo Sport. Fra i candidati del Pd a Milano c’è l’assessore comunale alla Sicurezza, Carmela Rozza, mentre l’avvocato Antonella Calcaterra, difensore di Fabrizio Corona, corre con Lombardia Progressista. Capolista della Lista Gori a Milano è Giovanni Battista Armelloni, ex presidente delle Acli lombarde, a Varese il presidente della Provincia, Gunnar Vincenzi. Nelle liste dei 5 Stelle, il consigliere segretario del Pirellone, Eugenio Casalino, e il deputato Massimo De Rosa. In Lombardia Progressista c’è anche il senatore ex M5S Luis Orellana, mentre con LeU c’è l’ex sindacalista Dario Balotta, esponente di Legambiente, che risiede sul Sebino.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136