QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Efficientamento energetico: 1,1 milioni di euro dalla Regione in Valle Camonica, da Cimbergo a Monno

martedì, 25 ottobre 2016

Monno – E’ stata pubblicata oggi sul BURL la graduatoria del bando l’efficientamento energetico edifici pubblici di proprietà di piccoli comuni promosso da Regione Lombardia.

Tra gli 84 progetti che sono risultati ammissibili (le domande erano 206), sono stati finanziati anche quelli presentati da alcuni enti locali della Valcamonica: Cimbergo  (229.385 euro), Paspardo (204.183 euro), Monno (250.000 euro), Unione Alpi Orobie Bresciane (250.000 euro), Ono san Pietro (126.552 euro), Incudine (64.647 euro).martinazzoli 1

“Ancora una volta – spiega il consigliere Regionale della Lega Nord Donatella Martinazzoli – Regione Lombardia interviene a sostegno della montagna, sopperendo con azioni concrete ai continui tagli messi in atto dal governo di Roma”.

EFFICIENTAMENTO ENERGETICO, APPROVATA GRADUATORIA SECONDO BANDO

“Un altro gesto concreto a favore degli Enti locali e dell’ambiente. Facciamo i fatti. E questa e’ la dimostrazione che ogni singolo euro viene speso per migliorare la qualita’ e l’efficienza dell’ambiente in cui viviamo”. Cosi’ l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi ha commentato la pubblicazione della graduatoria del secondo bando per l’efficientamento energetico degli edifici di proprieta’ dei Comuni con popolazione sino a 1.000 abitanti, delle Comunita’ Montane, delle Fusioni e delle Unioni di Comuni.

DOTAZIONE FINANZIARIA
La dotazione finanziaria ammonta a 11.087.787 euro – ha spiegato Terzi -: uno sforzo economico importante e non scontato in un periodo molto delicato. Sono certa che i cittadini sapranno apprezzare l’impegno e la trasparenza di Regione Lombardia”.

FINALITA’
Riqualificazione energetica e integrazione delle fonti energetiche rinnovabili del patrimonio edilizio pubblico, con conseguente riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2: queste le finalita’ del bando regionale, volto sia al risparmio economico come alla tutela dell’ambiente.

DESTINATARI
Il secondo bando per incentivare la ristrutturazione energetica degli edifici di proprieta’ dei Comuni sino a 1000 abitanti ed altri Enti locali e’ stato approvato in attuazione della delibera della Giunta regionale n.5201 del 23 maggio 2016.

Potevano presentare richiesta:
- Comuni con popolazione sino a 1000 abitanti;
- Unioni di Comuni, purche’ il patrimonio edilizio sia gestito in
forma associata e l’edificio da ristrutturare ospiti l’esercizio
associato di funzioni;
- Comunita’ montane;
- Comuni nati da fusione istituiti dal 2011.

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO – Ciascun Ente locale poteva presentare una sola richiesta per l’efficientamento di un edificio. Era prevista l’erogazione di un contributo a fondo perduto pari al 90 per cento delle spese ammissibili, sino a un massimo di 250.000 euro.

I CONTRIBUTI PER PROVINCIA – Su 206 richieste di contributo, 84 sono state ritenute ammissibili. In base alla formulazione della graduatoria, di queste 84 ne sono state effettivamente finanziate 55, una delle quali parzialmente (sino alla concorrenza dei fondi disponibili).

Di seguito, l’elenco delle richieste finanziate, ordinate per Provincia, contributo concesso e il numero degli Enti beneficiari:

Bergamo, 3.703.134 euro – 16;
Brescia, 2.260.333 euro – 12;
Como, 576.450 euro – 3;
Cremona, 869.735 euro – 4;
Lecco, 456.082 euro – 2;
Lodi, 92.358 euro – 1;
Mantova, 457.000 – 2;
Pavia, 996.734 euro – 7;
Sondrio, 1.524.888 euro – 7;
Varese, 151.072 euro – 1.

Il finanziamento totale ammonta a 11.087.787 euro, per 55 beneficiari.

GRADUATORIA – La graduatoria dei Comuni ammessi a contributo e’ pubblicata sul Burl e sul sito di Regione Lombardia, all’indirizzo internet: http://www.reti.regione.lombardia.it.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136