Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad

Ad


Edolo: lutto in paese per la morte di Zyber Curri

venerdì, 14 dicembre 2018

Edolo – Lutto a Edolo (Brescia) per Zyber Curri, 48 anni,  originario Kosovo, morto sul lavoro in Val Cavargna, provincia di Como. Il grave incidente è accaduto durante i lavori a ridosso della provinciale 10 a Cavargna: il 48enne, secondo quanto ricostruito, è caduto in una buca dopo essere precipitato da una altezza di due metri e mezzo. Sul posto l’Ats Montagna e i carabinieri di Menaggio per avviare le indagini, oltre ai vigili del fuoco di Menaggio e all’elisoccorso della centrale operativa di Como. L’equipe medica ha stabilito che Zyber Curri (nella foto dal suo profilo Facebook) è morto sul colpo. La Procura di Como ha aperto un’inchiesta per stabilire le cause: sono già stati sentiti i colleghi del 48enne, della ditta Edilnova di Sondrio, che ha vinto l’appalto per la posa di tubazioni a lavoro della Sp 10.

Zyber Curri EdoloGrande cordoglio a Edolo, dove la famiglia Curri era molto conosciuta ed era ben inserita nel contesto della comunità camuna. La famiglia del 48enne è arrivata in Valle Camonica durante la guerra nel Paese balcanico a fine del secolo scorso e si era stabilizzata a Edolo. In queste ore in tanti hanno fatto sentire la loro vicinanza alla moglie e ai familiari di Zyber Curri. Il 48enne lascia moglie e quattro figli.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136