Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Cogno: è morto lo storico parroco don Pietro Stefanini, mercoledì l’ultimo saluto

lunedì, 12 dicembre 2016

Esine – La Valle Camonica piange don Pietro Stefanini, nato a Corteno Golgi  81 anni fa, già parroco di Cogno (Brescia) per quasi trent’anni. A lui si devono tante iniziative, tra le altre, quella della chiesetta in Val Brandet, ma anche la realizzazione della baita-vacanza alle Bratte di Corteno, sopra Aprica.

don-stefanini-1

Nel campo educativo ha fondato la scuola elementare “Maria Ausiliatrice” a Cogno nel 2001 e l’istituto,con la collaborazione di laici e parrocchiani, è cresciuto durante il suo mandato pastorale fino a farlo diventare un punto di riferimento della zona. In Valle Camonica, grazie a don Stefanini (nella foto per gentile concessione di Antonio Stefanini), è rinato  lo spirito di Giuseppe Tovini, il beato bresciano, figlio di questa terra aspra e generosa, che ebbe tanto a cuore l’educazione cristiana delle nuove generazioni. Inoltre numerose sono i progetti che ha messo in campo durante i trent’anni di parroco a Cogno.

È morto a Brescia e oggi pomeriggio la sua salma sarà trasportata a Esine, presso la casa di riposo. Domani mattina la salma verrà trasferita in parrocchia a Cogno e domani sera è in programma la Santa Messa del vescovo a Cogno, monsignor  Luciano Monari. Mercoledì mattina, alle 10, si terranno le esequie, quindi la salma verrà traslata nel cimitero di Corteno Golgi, suo paese natale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136