Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Cevo: condannata per furto, truffa e falso impiegata 40enne

venerdì, 4 marzo 2016

Cevo – Condannata a 2 anni e ad una provvigionale di 1.700 euro l’impiegata di Cevo Valeria  M., 40 anni, a processo per i reati di furto, truffa aggravata e falsificazione di firme e documenti amministrativi.

tribunale-2

I fatti risalgono a due anni fa e si sono conclusi oggi: la donna lavorava in una concessionaria e aveva falsificato la firma del titolare su documenti e assegni. Aveva così incassato soldi , in assenza del titolare, che le servivano per pagare le spese dell’alto tenore di vita: capi di abbigliamenti firmati, auto di lusso e centri benessere.

Il giudice del tribunale di Brescia l’ha condannata a due anni, pena sospesa.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136