QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Celebrazione 4 novembre al Tonale, il presidente Favero: “Torni festa nazionale”

sabato, 4 novembre 2017

Passo Tonale – Un messaggio forte è arrivato dal presidente nazionale degli Alpini, Sebastiano Favero alla cerimonia che si è svolta al Passo Tonale: “Il 4 novembre deve tornare ad essere festa nazionale”.Favero

L’intervento del presidente nazionale degli Alpini davanti a centinaia di penne nere della Valle Camonica e anche della Val di Sole nella chiesetta del Passo Tonale ha avuto un eco ben oltre i confini di Lombardia e Trentino.

Secondo il presidente Favero oggi gli immigrati fanno il giuramento quando ottengono la cittadinanza italiana, mentre i giovani italiani non più, visto che è stato tolto il servizio militare. Sebastiano Favero ha quindi annunciato che ha scritto al Ministro Pinotti per reistituire la festa nazionale del 4 novembre e ripristinare il servizio civile – anche per solo 4-6 mesi e volontariamente – per i giovani. L’intervento ha lasciato il segno nella giornata del 4 novembre, ricordata secondo la tradizione al Passo, che unisce Lombardia e Trentino.

Presenti alla celebrazione più di 110 gagliardetti di gruppi delle penne nere, i due vessilli delle sezioni del Trentino e della Valle Camonica, le associazioni militari e combattentistiche, quindi Pierluigi Mottinelli, presidente della Provincia di Brescia, i consiglieri regionali Donatella Martinazzoli e Fabio Fanetti, i sindaci di  Ponte di Legno (Aurelia Sandrini) e Vermiglio (Anna Panizza) e i primi cittadini di numerosi Comuni della Valle Camonica e dell’Alta Val di Sole, il presidente della Comunità Montana Valle Camonica, Oliviero Valzelli, oltre alle autorità militari il Tenente Colonnello, Salvatore Malvaso, comandante della compagnia di Breno, il comandante della base logistica militare di Edolo, colonnello Leonardo Mucciacciaro, quindi il maresciallo Massimo Caloro, comandante della Guardia di Finanza di Edolo, i comandanti della Polizia Locale dell’Alta Valle Camonica e la Polizia Provinciale e i militari in congedo.

Mottinelli al Tonale1

La cerimonia del 4 novembre al Passo Tonale, organizzata dalla sezione Ana Vallecamonica, presieduta da Mario Sala,  ha centrato l’obiettivo di onorare i Caduti per la Patria ed esprimere solidarietà alle Forze Armate. All’invito della sezione Ana Vallecamonica hanno risposto tanti alpini, associazioni d’arma, autorità e cittadini che fin dal primo mattino hanno raggiunto il Sacrario Militare, quindi partecipato alla celebrazione, con la presenza di don Antonio Leoncelli, parroco di Pezzo di Ponte di Legno e del Tonale.

4 novembre Tonale 03

Toccanti la testimonianza di un reduce di Russia che ha vissuto in prima persona i momenti tragici della guerra e l’intervenuto del presidente della Provincia, Pierluigi Mottinelli che ha legato la nostra storia, quella del nostro Paese e dell’Europa.

4 Novembre Tonale 02

Il presidente dell’Ana Valle Camonica Mario Sala e il Tenente Colonnello Salvatore Malvaso hanno ricordato il significato della cerimonia odierna con un messaggio che unisce più comunità.

Al termine della messa il corteo fino al Sacrario Militare, con in testa le autorità i sindaci Aurelia Sandrini e Anna Panizza, e il presidente della Provincia, Pierluigi Mottinelli e le autorità militari. La chiusura della giornata con il rancio alpino alla caserma Tonolini (nella foto il presidente Favero e alcuni momenti della cerimonia).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136