Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Brescia torna sede di provveditorato. Mottinelli: “Grande lavoro di squadra”

giovedì, 12 aprile 2018

Brescia – Il presidente della Provincia di Brescia, Pier Luigi Mottinelli, e il consigliere delegato all’Istruzione Fabio Capra esprimono massima soddisfazione per Brescia, ripromossa titolare dopo tre anni di declassamento.

“Grazie all’impegno di tutte le istituzioni sociali e politiche, tra cui Provincia e Comune, e dell’On. Marina Berlinghieri che ringrazio – ha dichiarato Mottinelli – il Ministero dell’Istruzione ha deciso di restituire alla nostra città la titolarità, nominando un nuovo provveditore. Per numero di alunni, scuole, docenti, dirigenti e qualità dell’offerta i dati riguardanti la Scuola Bresciana hanno da sempre attestato una complessità territoriale decisamente superiore a quella di altre realtà, come Bergamo. Ora finalmente il Governo ci ha restituito un riconoscimento e un titolo che Brescia meritava”.

“Essere riusciti ad aver ripristinato la precedente situazione – ha aggiunto Capra – è fondamentale per salvaguardare i livelli di efficacia ed efficienza del servizio scolastico provinciale. Era incomprensibile che un territorio come quello bresciano all’avanguardia per quanto concerne l’Istruzione non avesse una titolarità dal 2015. Auguriamo buon lavoro al nuovo dirigente Giuseppe Bonelli, il cui altissimo profilo racchiude grandi competenze”. Il presidente Mottinelli e il consigliere Capra ringraziano inoltre per il lavoro svolto Mario Maviglia e Mavina Pietraforte.



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136