Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Brescia, bilancio 2017 dei carabinieri. Tra i blitz più importanti, quello di Artogne

domenica, 31 dicembre 2017

Brescia – In diminuzione i furti in abitazione, mentre crescono le truffe in Rete. E’ quanto emerge dal bilancio 2017 tracciato dal comandante provinciale dei carabinieri di Brescia, colonnello Luciano Magrini. Tra le operazioni più importanti messe a segno nel corso dell’anno spicca quella dei militari di Artogne (recentemente in tribunale ci sono state le prime condanne) che hanno sgominato una banda dedita alle truffe e che in poco tempo aveva intascato ben 400mila euro.

Colonnello Magrini 1“L’Arma – ha spiegato il colonnello Luciano Magrini – è presente sull’intero territorio provinciale e fa sentire la vicinanza alla popolazione”. I dati: i furti sono diminuiti del 15% nell’ultimo anno, quelli in abitazione segnano una flessione del 28%, però sono in aumento le truffe (+3%) e le truffe informatiche (+50%). Infine le rapine segnano una diminuzione del 20%. “Il nostro impegno – conclude il colonnello Magrini – proseguirà nel 2018 e puntiamo a garantire maggior sicurezza per i cittadini”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136