Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Breno: il cardinale Re ha consegnato la Croce Pro Ecclesia et Pontifice al Maggiore Malvaso

venerdì, 5 agosto 2016

Breno – Una toccante cerimonia per la consegna della Croce Pro Ecclesia et Pontifice al Maggiore Salvatore Malvaso consegnatagli dal cardinale Giovanni Battista Re alla presenza dei comandanti delle 13 stazioni della Compagnia dei carabinieri di Breno, del parroco di Breno, monsignor Franco Corbelli, del cappellano dell’Arma monsignor Tiziano Sterli e dei sindaci di Breno (Sandro Farisoglio) e Borno (Vera Magnolini).

Breno Malvaso 1

La Croce Pro Ecclesia et Pontifice è un onorificenza della Santa Sede: viene conferita a persone (laici ed ecclesiastici) che si sono distinti per il loro servizio.

Al Maggiore Salvatore Malvaso, da tre anni alla guida alla compagnia dei carabinieri di Breno che ha competenza da Pisogne a Ponte di Legno, è stato conferito il riconoscimento per il servizio svolto.

“In questi anni – ha detto il cardinale Re – il Maggiore Malvaso ha garantito con i suoi militari la sicurezza dei cittadini sul territorio camuno e qui va l’importante riconoscimento”. Il Maggiore Malvaso ha condiviso con tutti i suoi militari (circa 130), rappresentati dai comandanti delle tredici stazioni camune.

Durante la cerimonia il Maggiore Malvaso ha ringraziato i presenti, in particolare il cardinale Giovanni Battista Re, per l’importante riconoscimento che gli ha consegnato, poi il momento conviviale e il saluto personale dell’Alto Prelato camuno a tutti i militari presenti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136