Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Breno: assegnata alle cooperative Sorriso&Leggio la gestione del castello. Al bando della Pro loco cinque concorrenti

martedì, 20 gennaio 2015

Breno – Dal 1° marzo il castello di Breno sarà gestito da due cooperative camune: la Sorriso e il Leggio. Hanno vinto il bando della Pro loco di Breno. Al bando si sono presentati cinque candidati e la graduatoria è stata così definita: le due cooperative associate Sorriso & Leggio che ha ottenuto 77 punti; Michele Comincini 74, Simone Torretti 68.5, Tiziano Carrera 56,8 e Chiara Alberti 38 punti.

La commissione ha così scelto tra i cinque candidati per la gestione del maniero di Breno, il più famoCastello Breno1so della Valle Camonica. Le due cooperative gestiranno il maniero per i prossimi cinque anni. Le due cooperative hanno presentato le offerte migliori e dal 1 marzo si occuperanno della gestione  del bar-ristorante tra le mura del museo Cida, nonché della pulizia del verde.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136