Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso clicca qui.
X
Ad
Ad


Bonifica danni tempesta Vaia, altri fondi in Valle Camonica: gli otto Comuni interessati

sabato, 25 gennaio 2020

Vezza d’Oglio – Regione Lombardia ha comunicato alla Comunità Montana di Valle Camonica il finanziamento di altri otto interventi di bonifica dei boschi e delle strade silvo-pastorali danneggiate dalla tempesta Vaia il 29 ottobre 2018. I fondi sono ministeriali, derivanti da Ordinanze di Protezione civile: gli interventi sono selezionati dal programma generale trasmesso dalla Comunità Montana, che riguardava tutti i 40 Comuni, per un importo complessivo di circa 8 milioni di euro.

Maltempo Valle CamonicaCeto, Sonico, Ossimo, Monno, Vezza d’Oglio, Malonno, Cerveno e Lozio: questi i Comuni interessati. Si tratta di 3 milioni di euro, che si aggiungono ai 1.9 già spesi nel 2019, che saranno progettati dalla Comunità Montana e che verranno realizzati nel corso del corrente anno da parte dei Consorzi Forestali e delle ditte boschive camune.

Le azioni non si fermeranno qui, visto che l’obiettivo è ottenere ulteriori fondi per il completamento della bonifica nel 2021. Di seguito gli interventi Comune per Comune:

CETO: Sistemazione dei boschi abbattuti e sistemazione strade forestali di accesso. La viabilità da sistemare è concentrata in Val Paghera dove è ubicata la totalità delle superfici completamente schiantate
SONICO: Sistemazione dei boschi abbattuti e sistemazione strade forestali di accesso. Gravissima distruzione dei boschi in val Malga con danni alla viabilità di accesso (strade Ponte del Guat-Malga Premassone-Malga Frino, Casadecla-Sbriser)
OSSIMO: Sistemazione dei boschi abbattuti e sistemazione strade forestali di accesso. Schianti in località Balegge con danneggiamento alla strada d’accesso da Ossimo Superiore
MONNO: Sistemazione dei boschi abbattuti e sistemazione strade forestali di accesso soprattutto in località Dorena.
VEZZA D’OGLIO: Sistemazione dei boschi abbattuti e sistemazione strade forestali di accesso – Gravi danni alle strade Val Paghera-Pornina e a quelle della Val Grande, aree di concentramento degli schianti.
MALONNO: Sistemazione dei boschi abbattuti e sistemazione strade forestali di accesso – Danneggiamenti alla viabilità in località Muse-Bruno’ dove si concentra la maggior parte dei boschi interamente schiantati
CERVENO: Sistemazione dei boschi abbattuti in località Sendini.
LOZIO: Sistemazione dei boschi abbattuti



© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136