Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


ASST Valcamonica, il blocco del software degli ospedali di Esine ed Edolo

mercoledì, 14 marzo 2018

Esine – Blocco del sistema informativo di ASST Valcamonica, ecco la situazione tracciata dai tecnici dell’azienda sanitaria. ”Dopo il guasto che ha colpito il sistema informatico nella notte tra il 12 e il 13 marzo – si legge in una nota di ASST Valcamonica – sono intervenuti tempestivamente i tecnici della ditta Oracle e nella mattinata odierna, al termine dell’analisi sui software, è emerso che non ci sono guasti fisici né degli apparati né su dischi, ma che vi sono invece problemi software collegati proprio a questi ultimi“.

esine

Nel tentativo di risolvere alla radice la situazione, visto l’insuccesso delle manovre già tentate, la stessa Ditta ha provveduto a spedire dalla Germania nuovi dischi in sostituzione degli apparati che attualmente non rispondono.

E’ già stato consegnato un disco di sistema e a breve è previsto l’arrivo di ulteriori apparati. I tempi di ripristino saranno comunque lunghi e solo stanotte si avrà un quadro definitivo.

La ditta Oracle ha inoltre riferito: “I nostri sistemi informativi hanno comunque provveduto a procurare un’ulteriore macchina che possa sostituire tutto l’apparato soggetto a guasto. Il Laboratorio di Milano sta collaudando e predisponendo l’apparato la cui consegna è prevista presso l’Ospedale di Esine nel pomeriggio“.

Su tale apparecchiatura dovranno essere caricati i sistemi operativi ed i data base; anche in questo caso, si potrà sapere non prima della tarda nottata se l’operazione avrà avuto successo.

Al momento permangono grosse difficoltà nell’ambito aziendale, sia nelle strutture di Esine che in quelle di Edolo, e i dirigenti di ASST Valcamonica chiariscono che “le prestazioni ordinarie ed ambulatoriali ad essere garantite sono l’Emergenza-Urgenza e le attività rivolte ai pazienti degenti, si scusano per i disagi e ringraziano tutti gli utenti della Valle Camonica per la collaborazione dimostrata e i dipendenti, con particolare riferimento agli operatori dei Sistemi Informatici e degli Uffici Accettazione e Prenotazione, per l’impegno profuso“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136