Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Artogne, monossido di carbonio in casa: madre, figlio e soccorritori intossicati

martedì, 11 novembre 2014

Artogne – Madre e figlio intossicati, entrambi finiscono all’ospedale di Brescia. E’ successo ad Artogne: in mattinata un impianto di riscaldamento in una casa della località camuna non funziona e sprigiona monossido di carbonio.ambulanza 3

A rimetterci i due che si trovavano all’interno dell’abitazione: lei, 49 anni, è stata trovata priva di sensi dopo essere riuscita a chiamare i soccorsi. Il figlio, ancora cosciente, è finito all’ospedale di Esine. Coinvolti anche i soccorritori, colpiti dal monossido: per loro un controllo per valutare l’opportunità di una terapia in camera iperbarica.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136