QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Vermiglio, innevamento artificiale ai Laghetti e riordino del cimitero. Panizza: “Migliori servizi”

martedì, 8 settembre 2015

Vermiglio – Conto consuntivo e variazione al bilancio preventivo 2015 con modifica del bilancio pluriennale 2015-2017 e relazione programmatica. E’ questo il piatto forte del Consiglio comunale di Vermiglio (Trento) in programma giovedì 10 settembre, alle 20.45.

Il sindaco Anna Panizza (nella foto sotto) e gli assessori illustreranno ai consiglieri il conto consuntivo 2014 con un utile di 600mila euro. Risparmi sulle spese, economie negli appalti e revisione di alcuni interventAnna Panizza sindaco Vermiglio1i hanno portato a 600 mila euro di utile che sarà reinvestito.

L’altro argomento in discussione è la variazione al bilancio e modifica del bilancio pluriennale con l’avvio di due importanti opere: l’innevamento artificiale della pista da fondo ai Laghetti e la sistemazione e riordino globale del cimitero, un intervento quest’ultimo che sarà programmato su più di un decennio. “Sono due progetti importanti – spiega il sindaco Anna Panizza – il primo è legato allo sport e alla possibilità di utilizzare i campetti e la pista da sci di fondo per un periodo più ampio e garantire ottime condizioni di innevamento agli appassionati di sci, il secondo invece prevede l’ampliamento e un completo riordino del cimitero”.

Il costo degli interventi: poco meno di 500 mila euro l’impianto di innevamento artificiale ai Laghetti e 1 milione e 860 mila euro la sistemazione del cimitero. Dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale sarà avviata la proceduta dell’appalto.

STAZIONE APPALTANTE VERMIGLIO-MALE’

L’iter dell’appalto cambia rispetto al passato: infatti secondo quanto approvato nell’ultimo Consiglio comunale (il 24 agosto scorso ndr.) è stata creata una convenzione tra i Comuni di Vermiglio e Malé per la gestione in forma associata delle procedure di acquisizione di beni, servizi e lavori secondo quanto previsto dalla legge Provinciale  e che viene designato quale Ente capofila il Comune di Malè, che opererà come soggetto delegato alla gestione delle funzioni e delle attività proprie della Centrale unica di committenza (CUC) delegato alla gestione delle funzioni e delle attività proprie della Centrale unica di committenza (CUC) istituita nei due Comuni. “Questa procedura – aggiunge il sindaco di Vermiglio – è prevista da una legge Provinciale, nell’ottica del risparmio. Per noi si tratta del primo passo, in attuazione alla normativa”.

RIORDINO DEL CIMITERO 

Il progetto prevede una serie di opere che vanno dall’ampliamento degli spazi, quindi il riordino dei settori, la riesumazione e la nuova collocazione. Il costo complessivo è di 1 milione e 860mila euro, di cui 1.220 mila euro per lavori a base d’asta e la rimanente somma a disposizione per eventuali variazioni in corso d’opera.

Sono quindi previsti  interventi su più anni, certamente senza toccare la sensibilità degli abitanti di Vermiglio. Nel riordino di spazi e collocazione dei defunti saranno sentite le famiglie interessate.

Dopo l’approvazione della variazione al bilancio pluriennale e  relazione programmatica di giovedì prossimo sarà avviato l’iter per l’appalto. La conclusione – come previsto dall’ufficio tecnico comunale – avverrà nel 2028. La prima fase: ampliamento e sistemazione degli ingressi e scale di accesso.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136