QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Vermiglio: la popolazione mobilitata per salvare cervi, camosci e animali selvatici

domenica, 2 marzo 2014

Vermiglio – Non solo i Forestali fanno opere di bene alla selvaggina. In questo duro inverno, dove sono caduti a 1.500 metri di quota qualcosa come 4 metri di neve, caprioli e cervi soffrono per mancanza di foraggio. La mobilitazione è di tutti, non solo di chi svolge l’attività in modo professionale, ma anche della popolazione, giovani, cacciatori, gente che frequenta icapriolo (2) boschi che ogni giorni si recano nelle vallate e lasciano del cibo. In Alta Val di Sole sono tutti compatti per salvaguardare gli animali selvatici e portare loro benessere. C’è chi porta fieno, chi porta mele, chi porta mangime in questo inverno così duro dove tutti contribuiscono ad aiutare e proteggere la fauna. Con la nevicata di questa notte e quelle attese tra domani e dopo la mobilitazione è totale.

capriolo (1)

 ”Tutti – è il messaggio – facciamo la nostra parte nel dare cibo agli animali affamati”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136