QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Da Pejo a Panarotta, il bilancio del servizio sulle piste del Corpo Forestale Trentino

venerdì, 14 aprile 2017

Pejo – Tracciato il bilancio del servizio piste del Corpo Forestale Trentino svolta nella stagione 2016-2017. Quella che si è appena conclusa è stata la quattordicesima stagione consecutiva in cui il personale del Corpo forestale della Provincia autonoma di Trento (CFT) ha prestato servizio di vigilanza e controllo in alcune località sciistiche, come da disposizioni impartite dal Comando del Corpo. Il servizio è stato dedicato allo svolgimento delle attività rivolte alla prevenzione degli incidenti, alla repressione dei comportamenti scorretti, al supporto delle società nelle attività di soccorso, al rilievo degli incidenti ed espletamento del conseguente contenzioso, all’informazione degli utenti anche rispetto ad una funzione di educazione ambientale. vediamo un breve bilancio.corpo forestale trentino 1

Di concerto con il Servizio Impianti da fune e piste da sci, si sono preventivamente definite le aree sciistiche e le società presso cui impegnare il personale del CFT, che sono state 5: area sciistica Società Brocon – Funivie Lagorai; Panarotta – Nuova Panarotta; Peio – Peio Funivie; Polsa-San Valentino Brentonicoski; Bolbeno – Pro Loco Bolbeno.

Gli operatori impegnati in via principale nel Servizio piste sono stati 25, dei quali quattro impiegati in via accessoria, oltre al coordinatore. L’avvio della operatività sulle piste da sci è stato preceduto dalle attività di aggiornamento formativo, concernenti la disciplina provinciale delle piste ed impianti da sci e i casi di rilievo ultima stagione sciistica, la procedura penale e il contenzioso in materia di rilievo degli incidenti sciistici e la responsabilità sul soccorso in incidenti sciistici e condotte, per la parte pratica, presso il Centro addestramento alpino della Polizia di Stato a Moena.

Secondo la programmazione preventivamente definita e tenuto conto delle particolari condizioni climatiche, a seconda delle località il servizio è stato avviato a partire dal 24 dicembre 2016 e concluso il 31 marzo scorso. Complessivamente il personale ha prestato servizio sulle piste per un totale di 410 giornate/operatore.

Nel corso della stagione gli operatori CFT sono stati chiamati ad intervenire su 61 casi di incidente, corrispondenti ad altrettanti rapporti di intervento,dei quali 14 con intervento dell’elisoccorso:

Area sciistica -  casi di incidente  - interventi elisoccorso
Brocon  - 18 –  3
Panarotta – 9 – 1
Peio – 23 – 8
Polsa-San Valentino – 7 – 2
Bolbeno – 4 – 0

Durante il servizio gli agenti del Corpo Forestale Trentino hanno accertato un illecito amministrativo in violazione alla L.P. 7/87, presso l’area sciistica della Polsa-San Valentino, mentre non è stato invece accertato alcun illecito di natura penale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136