QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad

Ad

Val di Pejo: soddisfazione per il processo partecipativo Il Parco che vorrei. Ora il Piano del Parco

venerdì, 3 novembre 2017

Pejo – Successo per il processo partecipativo ‘Il Parco che vorrei’. Val di Pejo e Val di Sole sono state teatro negli ultimi mesi di una serie di incontri riguardanti il Parco Nazionale dello Stelvio: soddisfazione per il presidente del comitato provinciale di coordinamento del Parco Nazionale dello Stelvio – Trentino e sindaco di Rabbi, Lorenzo Cicolini, e per il direttore del Parco Nazionale dello Stelvio – Trentino, Claudio Ferrari.

parco nazionale stelvio val di peio soleIl processo partecipativo il “Parco che vorrei” ha raggiunto l’obiettivo di coinvolgere chi abita, lavora, ama il Parco in una lunga riflessione su temi strategici, per condividere insieme una visione comune, ma anche azioni e progetti concreti.

Gli uffici stanno elaborando il Piano del Parco tenendo conto di quanto emerso durante il processo partecipativo. E’ stato avviato il progetto per la valorizzazione del bramito, proposta che ha già raccolto un significativo interesse da parte dei media non solo locali. Si è costituito il gruppo di lavoro per la valorizzazione dell’area di Plan, Piazzola e Somrabbi.

Si è svolta con successo, nel corso dell’estate 2017, la sperimentazione di un nuovo sistema di mobilità per la Val de la Mare e la Val del Monte. Questi progetti, recepiti nel Piano del Parco, proseguiranno negli anni prossimi

Inoltre, stiamo lavorando perché il Parco Nazionale dello Stelvio ottenga la certificazione alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile: per organizzare al meglio un percorso ricco e consapevole dell’opportunità che ci viene offerta riprenderemo il processo partecipativo la prossima primavera.

Per adesso, vi diamo appuntamento nel mese di novembre per la presentazione del Piano del Parco: sarà un’occasione molto importante per conoscere i principali obiettivi che ci daremo e per guardare con fiducia al futuro del Parco e della gente che lo abita e lo vive“.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136