Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Val di Non, missione compiuta: la 46ª Ciaspolada sarà Campionato del Mondo

domenica, 4 marzo 2018

Fondo – Missione compiuta. La spedizione in terra spagnola di Gianni Holzknecht, che sta seguendo in prima persona la «Picos Snow Running», una delle più importanti gare di corsa con le ciaspole, ha ottenuto il risultato sperato: WSSF, la federazione mondiale di questa disciplina, ha assegnato a La Ciaspolada il Campionato del Mondo del 2019. Il prossimo 6 gennaio, dunque, Fondo e la Val di Non saranno teatro di un evento che porterà in zona i migliori runner del globo specializzati nella corsa con le racchette da neve. La decisione è stata presa da una commissione composta da 14 membri, che si è riunita in occasione della gara iridata di quest’anno, quella di Fuente de Cantabria.

Gianni Holzknecht - Ciaspolada«È una grandissima soddisfazione per noi – afferma il presidente del comitato organizzatore della competizione trentina – aver raccolto un consenso quasi unanime, che ci ha permesso di superare la Patagonia. Si tratta di un traguardo che ci inorgoglisce, perché Alessandro Bertagnolli aveva manifestato più volte il proposito di colorare nuovamente con le tinte dell’iride La Ciaspolada, ora possiamo affermare di aver realizzato un suo sogno».

La gara organizzata in Alta Val di Non aveva già assegnato i titoli mondiali nel 2013. «Infatti non si tratta della prima volta – continua Holzknecht – ma quella edizione fu qualcosa di pionieristico, cinque anni fa non vi erano tanti concorrenti di alto livello come ora e non soprattutto non vi erano 19 nazioni affiliate alla WSSF».

Il comitato ha dunque dieci mesi di tempo per organizzare l’evento, che nel gennaio scorso ha celebrato la 45ª edizione, vinta da Cesare Maestri e Lara Andreu Trias. A dare loro battaglia, nel 2019, ci sarà un drappello di atleti assai bellicosi, di questo possiamo già essere certi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136