QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Universiadi, le valli trentine si preparano all’evento sportivo di dicembre

domenica, 26 maggio 2013

Dimaro – Un piano straordinario per le Universiadi. In  vista dell’evento che si svolgerà in Trentino il prossimo  dicembre, la Giunta ha impartito all’Azienda provinciale per i servizi sanitari le direttive per gli adempimenti riguardanti l’assistenza sanitaria agli atleti e ad altri soggetti accreditati che saranno presenti alla manifestazione.

Per la piena riuscita dell’evento sportivo, infatti, saranno predisposti una serie di servizi universiade235x370minimi, tra cui l’erogazione gratuita delle prestazioni sanitarie necessarie agli atleti, alle  delegazioni e ai funzionari in possesso di pass di accredito, secondo quanto previsto dal regolamento della Federazione Internazionale Sport Universitari (Fisu) che ha assegnato al Trentino l’organizzazione dell’evento.

“Va da sè – puntualizza l’assessore alla salute e politiche sociali, Ugo Rossi – che questo doveroso impegno delle nostre strutture sanitarie nei riguardi di un appuntamento sportivo di tale importanza, non andrà ad incidere in alcun modo sulla quantità e meno che meno sulla qualità dei servizi sanitari quotidianamente erogati ai cittadini. Se ci sarà impegno, sarà in più e non certo in meno”. E una modifica – approvata  - alla deliberazione chiarisce senza dubbio alcuno: “L’eventuale assistenza ai soggetti accreditati  all’Universiade avverrà nel rispetto delle priorità degli accessi ai servizi di emergenza e senza interferire nell’attività ordinaria dei  presidi sanitari, anche attraverso modalità che consentano un’integrazione temporanea della capacità assistenziale, ad esempio con doppia reperibilità”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136