QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Aggredisce i carabinieri di Cles in un bar di Predaia: arrestato 41enne di Mezzolombardo

lunedì, 2 marzo 2015

Cles – Un 41enne di Mezzolombardo è stato arrestato in flagranza del reato di resistenza a un pubblico ufficiale dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Cles.

Nel tardo pomeriggio di ieri i militari della Compagnia di Cles sono dovuti intervenire presso un bar di Predaia su segnalazione del proprietario dell’esercizio medesimo, il quale ha segnalato al numero di pronto intervento “112” gli insistenti atteggiamenti molesti, talora connotati anche da aggressività verso alcuni avventori, di un uomo visibilmente alticcio.CARABINIERI LARGE

La vista dell’uniforme deve aver maggiormente irritato lo “scomodo” cliente, il quale ha dapprima preso a spogliarsi ed a scagliare all’indirizzo dei graduati quanto indossato fino praticamente a restarsene a torso nudo e in seguito, quando i Carabinieri gli hanno chiesto un documento d’identità e l’hanno invitato ad uscire fuori dal locale, ha finito per perdere del tutto le staffe: i militari si sono visti opporre un chiaro rifiuto alle loro richieste, opposizione palesata mediante ripetuti sputi e strattona menti.

Le circostanze suddette hanno determinato l’arresto del predetto, pregiudicato che sta scontando in regime di libertà controllata una recente condanna, il quale non è tra l’altro risultato nuovo a condotte del genere. Gli accertamenti esperiti nell’immediatezza dei fatti hanno consentito di stabilire infatti come, almeno in un’altra occasione, egli aveva affrontato (i fatti risalgono al 2012 e sono avvenuti a Trento) i componenti di una pattuglia dell’Arma, oltraggiandoli e minacciandoli.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136