QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Trentodoc: “Bollicine in alta quota tra malghe e rifugi” in Val di Sole e Valsugana. Programma eventi

mercoledì, 22 novembre 2017

Trento – In occasione della seconda settimana di “Trentodoc: Bollicine sulla città” (dal 16 novembre al 10 dicembre 2017) - l’evento che Palazzo Roccabruna dedica alle bollicine di montagna con degustazione di 72 etichette in rappresentanza di 47 case spumantistiche – la proposta enogastronomica dell’Enoteca provinciale del Trentino si arricchisce di una nuova gustosa idea (foto di Romano Magrone).

bollicinePer valorizzare l’abbinamento fra cucina di montagna e bollicine del Trentino entra in scena la collaborazione con numerosi chef del territorio che darà vita ad appetitosi menù.

“Bollicine in alta quota tra malghe e rifugi”, questo il titolo degli appuntamenti che si svolgeranno ogni giovedì dalle 19 alle 22, ogni sabato e 8 dicembre dalle 12 alle 15 e dalle 18 alle 22 e che avranno come protagonista un ristorante, legato ad una malga o ad un rifugio. Ai fuochi della cucina di Palazzo Roccabruna gli chef si alterneranno nella realizzazione di una proposta rappresentativa della propria cucina, appunto il piatto dello chef.

Si partirà giovedì 23 novembre dalle 19.00 alle 22.00 con Malga Alta di Pellizzano (Valle di Sole) che si cimenterà in un menù dal titolo “La valle del tortel de patate e le altre sue specialità”. In questo caso il piatto dello chef sarà rappresentato da salumi e cotechino accompagnati da tortel de patate e verzi rostidi, per concludere: una selezione di formaggi a latte crudo abbinati a miele e frutta con un bicchierino di yogurt naturale e frutti di bosco. Non mancheranno le bollicine del Trentodoc.

Sabato 25 novembre – a pranzo dalle 12 alle 15 e a cena dalle 18 alle 22- sarà la volta del Rifugio Serot di Torcegno nella Valsugana con un menù intitolato: “Alla scoperta di un’antica tradizione”. Il piatto dello chef questa volta sarà dedicato al tonco de pontesel abbinato ad un fagottino al profumo di bosco con patate Duchessa. Il tutto preceduto da un “Benvenuto” a base di polenta, funghi trifolati, formaggio di malga avvolto nello speck e grattata di ricotta affumicata. Immancabile l’accompagnamento con le bollicine. Per prenotazioni e informazioni tel 0461/887101; www.palazzoroccabruna.it


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136