QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pinzolo: definita la commissione che si pronuncerà sul referendum della Lega Nord sull’orso

sabato, 8 agosto 2015

Trento – L’ufficio di presidenza del Consiglio provinciale, riunito dal presidente Bruno Dorigatti, ha formato la commissione che sarà chiamata a pronunciarsi sull’ammissibilità del quesito referendario sulla limitazione della presenza di orsi in Trentino.

Il referendum provinciale, di tipo propositivo, è promosso da un comitato guidato da Maurizio Fugatti, consigliere provinciale della Lega Nord Trentino, e intende sottoporre ai trentini questa domanda.

“Volete che la Provincia intraprenda tutti i passi possibili, nell’ambito delle sue competenze e con opportune iniziative presso lo Stato italiano e l’Unione europea, con riguardo alle competenze di questi ultimi, perché la presenza di orsi nel territorio di tutta la Provincia di Trento sia limitata rispetto alla situazione attuale?”.

A decidere se tecnicamente l’iter per il referendum può procedere, sarà dunque una terna di esorso cuccioliperti: il presidente sarà Matteo Cosulich, docente presso l’Università di Trento; con lui sono stati indicati Sarre Pirrone, legale dell’Avvocatura dello Stato a Trento, e l’avvocato di Riva del Garda Maurizio Tosadori.

Ieri l’Ufficio di Presidenza ha anche giudicato ammissibili le due petizioni popolari in materia di graduatorie del personale insegnante abilitato nelle discipline artistiche, e di mercatini liberi per gli hobbisti creativi.

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136